Cassa integrazione in deroga, Messina (Ugl): "E' prevalso il senso di responsabilità"

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PalermoToday

"Con grande senso di responsabilità abbiamo sottoscritto l'accordo quadro che mette in copertura una platea di oltre 200 mila lavoratori soggetti a sospensione o riduzione dell'attività produttiva a causa dell'emergenza epidemiologica da Covid19 di molteplici settori, compresi agricoltura e pesca. Adesso la parola passa al dipartimento Lavoro, con i 9 centri per l'impiego della Sicilia per i decreti di concessione ed all'Inps per il pagamento. Abbiamo già chiesto tempi celeri e rapidi perché i numeri sono importanti e l'emergenza impone a tutti di fare la propria parte senza speculazioni o pessime prassi".

Così il segretario regionale dell’Ugl Sicilia, Giuseppe Messina, commenta l’accordo quadro con i criteri d’accesso alla cassa integrazione guadagni in deroga in Sicilia sottoscritto da Regione, sindacati e associazioni datoriali. “Come Ugl - sottolinea Messina - ringraziamo l’assessore regionale al Lavoro Antonio Scavone, il dirigente generale del dipartimento Lavoro Gianni Vindigni, Davide Messina dell’Anpal Servizi e il direttore dell’Inps regionale Maria Sandra Petrotta per il grande supporto tecnico".

Torna su
PalermoToday è in caricamento