Corleone a scuola di impresa: mercoledì un webinar con Assoimpresa e Invitalia

Poi uno sportello informativo

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PalermoToday

Contributi a fondo perduto fino all’80 per cento e finanziamenti agevolati per chi decide di lanciarsi nel mondo imprenditoriale. È questo il cuore di alcune misure di Cultura Crea, l’incentivo di Invitalia che sostiene la nascita e lo sviluppo di iniziative imprenditoriali e no profit nel settore dell’industria culturale, creativa e turistica che puntino alla valorizzazione del territorio in Sicilia, Basilicata, Calabria, Campania e Puglia. Attualmente ci sono ancora fondi disponibili. A Corleone se ne parlerà mercoledì durante un incontro sul web. E presto aprirà uno sportello informativo. Si intitola “Assoimpresa e Invitalia insieme per lo sviluppo economico di Corleone” il webinar in programma mercoledì 1° luglio dalle 10.30 alle 12.30 nell’Aula consiliare “Bernardino Verro”.

Parteciperanno la giunta e il Consiglio comunale e l’incontro sarà trasmesso in diretta sulla pagina fb del Comune. Oltre ai saluti del sindaco Nicolò Nicolosi, sono previsti gli interventi di Emilia Di Paola, consulente di Assoimpresa, e di Vittorio Fresa, responsabile Service Unit Cultura Crea di Invitalia, l’Agenzia nazionale per lo sviluppo, di proprietà del ministero dell’Economia. “Questo webinar - spiega la dottoressa Di Paola -, pensato da Assoimpresa in collaborazione con Invitalia, permetterà di presentare misure agevolate che sono già attive e a cui si può accedere. Si tratta, in particolare, del titolo 2 e del titolo 4 di Cultura Crea. Al termine dell’incontro, chi ha già dei progetti potrà presentarli. Speriamo soprattutto che i giovani corleonesi facciano le loro proposte per lo sviluppo della loro città”. Ai fondi del titolo 2 possono accedere micro, piccole e medie imprese costituite da meno di 36 mesi o gruppi di persone fisiche che vogliono costituire un’impresa. Il progetto deve prevedere l’applicazione di tecnologie innovative nell’ambito di contenuti culturali o lo sviluppo di processi innovativi per la tutela e la conservazione del patrimonio culturale materiale e immateriale e delle attività connesse alla comunicazione, promozione e conoscenza dello stesso patrimonio.

Il titolo 4 invece è destinato alle Onlus che operano nel terzo settore. Sono ammesse al finanziamento attività culturali e artistiche, ricreative e di socializzazione, manufatturiere, di protezione dell’ambiente e degli animali, di alberghi e ristoranti. Per il titolo 2, il contributo a fondo perduto arriva massimo al 40 per cento, mentre il titolo 4 arriva all’80 per cento. Far conoscere al territorio le possibilità di nascita e crescita di nuove realtà imprenditoriali è il primo passo di una più ampia collaborazione tra Assoimpresa e il Comune di Corleone. Prossimamente verrà aperto in città uno sportello informativo che si propone di fornire consulenza, assistenza e supporto alle piccole e medie imprese e a quelle del terzo settore sia di Corleone che dei paesi limitrofi. Ad esempio, il personale di Assoimpresa può essere un valido supporto per la redazione di progetti per accedere ai fondi strutturali europei o a quelli ministeriali gestiti da Invitalia. “Come al solito - dice Mario Attinasi, presidente di Assoimpresa Sicilia - siamo vicini ai Comuni, ai territori, ai giovani che cercano di avviarsi e alle imprese, per aiutarle in questo momento di grande difficoltà. Questo incontro è la dimostrazione che siamo molto diretti nella gestione di queste attività e di queste pratiche, cercando di semplificare e di ridurre i tempi di attuazione e di finanziamento di alcuni progetti. La nostra intesa con le istituzioni è molto forte perché, attraverso questa vicinanza, riusciamo a portare a termine attività d’impresa utili allo sviluppo economico e sociale della Sicilia".

“La sinergia con realtà importanti come Assoimpresa - commenta il sindaco Nicolò Nicolosi - è importante, soprattutto se in ballo c’è lo sviluppo economico del territorio. Il webinar e lo sportello informativo sono strumenti a sostegno dei nostri imprenditori e di tanti giovani che vogliono rimanere nella loro città e fare qualcosa per se stessi e per la loro città. Avere accanto dei veri esperti che li supportino nell’avvio e nella prosecuzione delle attività significa avere una strategia vincente per riuscire a valorizzare la propria terra. Un ringraziamento quindi particolare ad Assoimpresa e ad Invitalia perchè, di concerto con l’amministrazione comunale, aiuteranno Corleone a crescere”.

Torna su
PalermoToday è in caricamento