Saldi al via in Sicilia il 1° luglio, Confcommercio: "Scelta sbagliata"

Il presidente siciliano Francesco Picarella: "In questo modo non si ridà dignità al lavoro dei commercianti che si troveranno con notevoli problemi nella gestione dei magazzini"

"La scelta dell'assessore delle Attività produttive Mimmo Turano di voler far partire da mercoledì 1° luglio i saldi in Sicilia pensiamo che sia sbagliata". Lo dice il presidente di Confcommercio Sicilia, Francesco Picarella, aggiungendo: "Vero è che probabilmente si invoglieranno i consumatori restii in questa cosiddetta Fase 3, ma è certamente pur vero che in questo modo non si ridà dignità al lavoro dei commercianti che si troveranno con notevoli problemi nella gestione dei magazzini".  

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Oltretutto - prosegue Picarella - ancora una volta viene disatteso l'invito della conferenza delle Regioni e delle Province autonome e del suo presidente Stefano Bonaccini, che aveva scritto a tutti i presidenti di regione invitandoli a prendere una decisione omogenea e questo ci risulta incomprensibile".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Terremoto al largo di Palermo, scossa di magnitudo 2.7 avvertita dalla popolazione

  • Via dell'Arsenale, donna si lancia dal balcone e muore

  • Malore mentre fa il bagno al mare, morta una donna a Mondello

  • Figlia morta dopo il Gratta e vinci perdente: chiesta condanna a 6 anni per la mamma infermiera

  • Con lo scooter investì e uccise un anziano e il suo cane, morto un trentenne

  • Suicidio all'Uditore, cinquantenne si getta dalla finestra e muore

Torna su
PalermoToday è in caricamento