Pensioni, Spi Cgil, Fnp Cisl e Uil incontrano vertici Inps

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PalermoToday

Ritardi nei primi pagamenti delle pensioni, sia pubbliche che private, degli assegni familiari, del trattamento di fine servizio per i pubblici dipendenti e nelle pratiche di ricostituzione delle pensioni. Hanno denunciato una situazione che si protrae da molto tempo e causa disagi ai pensionati di Palermo e provincia, i sindacati di categoria Spi Cgil, Fnp Cisl e Uilpensionati, durante un incontro con il direttore dell’Inps di Palermo.

 “L’Istituto ci ha confermato le difficoltà – spiegano i tre segretari di Spi Cgil, Fnp Cisl e Uilpensionati, Concetta Balistreri, Mimmo Di Matteo e Alberto Magro – legate soprattutto alla carenza di personale, da questo punto di vista, la struttura di Palermo infatti è quella in maggiore difficoltà di tutta la regione. In attesa dello svolgimento dei concorsi per l’assunzione di nuove unità, l’Inps ha annunciato che darà priorità alle procedure per il pagamento delle nuove pensioni, dato che non si possono lasciare le famiglie dei pensionati senza alcun sostegno. Ci auguriamo che la situazione possa tornare alla normalità, e che tutti possano usufruire degli istituti di cui hanno diritto entro i tempi giusti”.
 

Torna su
PalermoToday è in caricamento