Eccellenze agroalimentari e moda si uniscono: si inaugura La Vucciria da Nhvr e Chiosco

Il locale ospiterà mostre, eventi musicali e degustazioni. I bar tender di Chiosco presenteranno il cocktail "Shangai", come la trattoria di piazza Garraffello dove Renato Guttuso ha dipinto il suo più noto quadro

Le eccellenze agroalimentari e culturali siciliane si mettono in vetrina. Mercoledì alle 19 si inaugura a Palermo presso Nhvr e Chiosco Mediterranean Bar di via Libertà, il corner de La Vucciria food concept, consorzio spontaneo di eccellenze agro alimentari e culturali siciliane, nato nel 2017 dall’idea dell’imprenditore Antonio Di Dio e della creativa Diana de Concini. Fino alla fine delle festività natalizie il noto locale che unisce moda e food, ospiterà il quartiere generale de La Vucciria che seleziona prodotti e marchi dell’Isola per esportarli all’estero.

Dalla sinergia dei due gruppi è nato un calendario di mostre, eventi musicali e degustazioni nel boulevard del salotto cittadino, tornando alle origini della nascita del brand che qui ha debuttato. In occasione dell’opening i bar tender di Chiosco presenteranno il cocktail “Shangai” dedicato a La Vucciria che riprenderà i sapori, i contrasti e colori del marchio, e sarà esposta la scritta Shangai che apparteneva alla trattoria di piazza Garraffello dove era solito pranzare Renato Guttuso e da dove ha dipinto il noto quadro del 1974, esposto oggi allo Steri. Fuori menu le selezioni del “polparo” Piero di Mondello.

La Vucciria, che prende le mosse dallo storico mercato, in questo anno ha conquistato, con la sua selezione di prodotti, il mercato degli Stati Uniti dove si può trovare, con la sua inconfondibile etichetta che riproduce la stidda dei carretti siciliani disegnata dall’artista Roberto Cavallaro, in ristoranti, department store e market grand gourmet di New York, Chicago, Boston, San Francisco, Los Angeles, Atalanta, Sea Port e Houston in Texas. È presente anche in Europa, Germania, Austria, Svizzera, Francia, in particolare a Parigi e in Italia, in ristoranti e gourmet store prestigiosi.

"Abbiamo scelto la vetrina di Nhvr - spiegano Antonio Di Dio e Diana de Concini - perché il loro stile tradizionale e metropolitano si integra perfettamente con l’espressione moderna della sicilianità che sposiamo e che vogliamo portare in giro per il mondo".

"Il concetto di maison Street siciliana – sottolineano Totho Priano e Giuseppe Josh Turco, ideatori di Nhvr - ci appartiene dall’inizio della nostra avventura e si esprime in capi iconici più che in collezioni passeggere. Il nostro nuovo percorso  stilistico - gioca sul logo e soprattutto sullo Shou, simbolo di pace, benedizione e prosperità declinato in stampe di gonne e t-shirt con finitura oro e glitter con un mood rigorosamente bright, brillante".

Potrebbe interessarti

  • Igiene in casa, ogni quanto si devono cambiare (davvero) lenzuola e asciugamani

  • Api, vespe e calabroni non si uccidono ma si allontanano: ecco i rimedi naturali

  • Cactus mania, avere piante grasse in casa non è solo bello ma fa anche (molto) bene

  • Bonus casa a chi ristruttura, detrazioni fiscali per l'acquisto di mobili e condizionatori

I più letti della settimana

  • Blitz antimafia fra Palermo e New York, 19 arresti: decapitato mandamento di Passo di Rigano

  • Morto noto commerciante palermitano, era lo zio di Eleonora Abbagnato

  • San Vito Lo Capo, ragazzo monrealese di 20 anni cade dagli scogli e muore

  • Via D'Amelio, incontro in Questura: arriva Gigi D'Alessio e Fiammetta Borsellino va via

  • Medaglie d'Oro, "trasmetteva" Sky (quasi) gratis: nella stanza da letto 57 decoder e 187 mila euro

  • Mafia, blitz tra Palermo e New York: i nomi degli arrestati

Torna su
PalermoToday è in caricamento