Bolognetta-Lercara, i sindacati degli edili chiedono incontro alla Cmc di Ravenna

L'obiettivo è esaminare gli sviluppi dell'intesa con le società esecutrici per il proseguimento dell'opera: "Siano garantiti i livelli occupazionali"

Le segreterie Feneal, Filca e Fillea di Palermo intervengono con una nota dopo le dichiarazioni di Cmc e l'impegno preso con le società di progetto per  la ripresa dei lavori per gli appalti in Sicilia, tra i quali la Bolognetta-Lercara. “Bene, è in linea con la nostra richiesta del proseguimento del cantiere e del riconoscimento che si tratta di infrastrutture strategiche per la Sicilia – dichiarano i segretari di Feneal, Filca e Fillea Ignazio Baudo, Paolo D'Anca e Piero Ceraulo –. Non conosciamo ancora i dettagli di questo accordo né in che modo saranno garantiti i livelli occupazionali. Se da una parte l'azienda ravennate ha già presentato la richiesta di cassa integrazione straordinaria per i 746 lavoratori impegnati nei cantieri siciliani ormai fermi da due settimane, per noi è fondamentale avere garanzie per i lavoratori della Bolognetta scpa e delle aziende dell'indotto”. 

"Feneal Filca e Fillea - si legge in una nota - chiedono un tavolo con la Cmc per conoscere i dettagli dell'intesa in corso  con le società esecutrici, la Bolognetta scpa e  il Consorzio Integra. E domani alle ore 9,30 di fronte  alla galleria Sant'Elia di Caltanissetta, si terrà una manifestazione con la partecipazione dei sindacati, dei lavoratori e dei sindaci dei comuni di Agrigento e Caltanissetta".   

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Insospettabile palermitana si prostituiva: la vicenda finisce a processo

  • Tony Colombo e la camorra, nervi tesi da Giletti: lui minaccia di lasciare lo studio

  • La mafia palermitana del dopo Riina: "Comandano i boss anziani, mettono tutti d'accordo"

  • I "tre coni" del Gambero Rosso a Cappadonia: suo il gelato più buono della Sicilia

  • Documenti falsi e truffa sulle protesi, bufera all'ospedale Civico: arrestato primario

  • Finanzieri in una palestra di Cefalù, sequestrate attrezzature per il fitness: "Erano contraffatte"

Torna su
PalermoToday è in caricamento