Santina, la signora delle api: "Pazienza, caparbietà e passione"

Sono tantissimi gli usi del miele che in Sicilia viene prodotto grazie a oltre 127 mila alveari (dato Ismea 2018). Lo rileva la Coldiretti dell'Isola in occasione della giornata mondiale delle api istituita dall'Onu, che si festeggia proprio oggi. Parla Santina Grisanti, di Collesano, che alleva l'ape nera sicula

Ape nera sicula - Fondazione Slow Food

Come dolcificante per le tisane o lo yogurt o anche per preparare maschere di bellezza o, ancora, per curare la tosse e il raffreddore. Sono tantissimi gli usi del miele che in Sicilia viene prodotto grazie a oltre 127mila alveari (dato Ismea 2018). Lo rileva la Coldiretti dell'Isola in occasione della giornata mondiale delle api istituita dall'Onu, che si festeggia proprio oggi.

Un comparto, quello della produzione del miele, che appassiona anche le imprenditrici agricole come Santina Grisanti, 39 anni, di Collesano che alleva l'ape nera sicula e produce il suo miele nel palermitano. "La passione per le api - racconta - è nata con l'escursionismo ma mentre gli altri fotografavano paesaggi io mi dedicavo a tutto ciò che aveva ali. Poi l'allevamento delle regine e la produzione di miele è diventato un mestiere grazie alla caparbietà e grazie anche a due aziende che hanno risposto al mio curriculum. Il lavoro con le api è fatto di pazienza e per l'allevamento delle regine in purezza o di pappa reale occorre molta professionalità e un aggiornamento continuo". 

Oggi l'imprenditrice produce miele di arance, di sulla, di zagara, cardo e castagno. "Il miele di sulla, in particolare - spiega - è quello che sta conquistando il gusto dei consumatori insieme al miele di agrumi e in molti chiedono anche consigli per utilizzo in cucina come accoppiamento con le varie pietanze".   "Per evitare di portare in tavola prodotti provenienti dall'estero, spesso di bassa qualità, occorre verificare con attenzione l'origine in etichetta oppure rivolgersi direttamente ai produttori nelle aziende agricole, negli agriturismi o nei mercati di Campagna Amica", dice Coldiretti Sicilia. Il miele prodotto sul territorio nazionale dove non sono ammesse coltivazioni Ogm (a differenza di quanto avviene ad esempio in Cina) è riconoscibile attraverso l'etichettatura di origine obbligatoria fortemente sostenuta dalla Coldiretti. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

fonte Adnkronos

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Sembra un'ape ma non è, in estate arriva il bombo: come riconoscere questo insetto

  • Incidente tra via Libertà e via Notarbartolo, medico cinquantenne muore dopo 10 giorni

  • Prima un'erezione di 4 ore, poi la morte: come riconoscere il velenosissimo ragno delle banane

  • Appalti, scommesse e pizzo: undici arresti per mafia tra Noce e Cruillas

  • Folla senza mascherina al Berlin, scatta chiusura: "Denunciato il titolare"

  • Mafia, colpo al mandamento della Noce: ecco i nomi degli 11 arrestati

Torna su
PalermoToday è in caricamento