Almaviva, 3.200 lavoratori palermitani in bilico: scatta mobilitazione

Organizzato un presidio davanti ai negozi sociali Wind e Tim di via Libertà "contro il calo di volumi di traffico delocalizzato all'estero, con percentuali che superano il 60 per cento e per il rispetto delle tariffe minime stabilite dalla legge"

Una protesta recente dei lavoratori Almaviva

Mobilitazione dei lavoratori Almaviva questa mattina a Palermo. I dipendenti si sono dati appuntamento alle 9 in punto. Il presidio, davanti ai negozi sociali Wind e Tim di via Libertà (con tutti i lavoratori liberi dal servizio) è stato organizzato dalle segreterie territoriali Slc Cgil, Fistel Cisl e Uilcom Uil.

Una iniziativa, si sottolinea, "per sollecitare il Governo Nazionale ad intervenire su una crisi strutturale che in Sicilia mette a rischio 20.000 posti di lavoro, in Almaviva Palermo lavorano 3.200 persone", e "contro il calo di volumi di traffico delocalizzato all'estero, con percentuali che superano il 60 per cento", I lavoratori si mobilitano anche "per il rispetto delle tariffe minime stabilite dalla legge" e contro "la destrutturazione di ammortizzatori sociali di un settore in crisi e la costituzione di un Fondo di Settore".

La protesta davanti al negozio Tim | Video

"Protestiamo - spiegano - anche per una piena trasparenza dei contratti commerciali tra committenti e outsourcer, contro l’utilizzo di espedienti finanziari che stanno soffocando il settore dei call center e infine per il pieno coinvolgimento delle Istituzioni chiamate a
sostenere un piano di sviluppo per Almaviva. Invitiamo tutti i lavoratori ad una puntuale partecipazione per dare massima visibilità alle problematiche che saranno rappresentate dalle organizzazioni sindacali al tavolo del Ministero del Lavoro giorno 26 giugno".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Insospettabile palermitana si prostituiva: la vicenda finisce a processo

  • Tony Colombo e la camorra, nervi tesi da Giletti: lui minaccia di lasciare lo studio

  • Tragedia a Bellolampo: uomo ucciso da una cavalla durante il parto, grave il figlio

  • La mafia palermitana del dopo Riina: "Comandano i boss anziani, mettono tutti d'accordo"

  • I "tre coni" del Gambero Rosso a Cappadonia: suo il gelato più buono della Sicilia

  • Documenti falsi e truffa sulle protesi, bufera all'ospedale Civico: arrestato primario

Torna su
PalermoToday è in caricamento