Al via partnership tra geometri e notai, a giorni la sottoscrizione dell’accordo tra le due categorie

La sottoscrizione del protocollo di intesa con la categoria dei notai si inserisce nell’ambito delle azioni e degli interventi messi a punto dal Collegio per sensibilizzare la collettività sulla necessità di verificare la regolarità urbanistica e catastale delle abitazioni

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PalermoToday

Si terrà il 22 dicembre presso gli spazi del Mondello Palace Hotel il tradizionale evento di fine anno a cura del Collegio dei Geometri e Geometri laureati della Provincia di Palermo, patrocinato da Cassa Geometri, Consiglio Nazionale Geometri e Geometri laureati e Fondazione Geometri Italiani. Il tema scelto riguarda la “Relazione integrata di regolarità urbanistica e catastale nell’ambito dei trasferimenti immobiliari” al quale saranno dedicati i lavori, moderati dalla giornalista Marianna La Barbera, che si apriranno alle 9:30 con i saluti del presidente del Collegio Carmelo Garofalo, di Benito Grande e Diego Buono, rispettivamente presidente della Consulta Regionale dei Geometri Sicilia e della Cassa Italiana Previdenza e Assistenza Geometri e di Mario Marino, presidente del Consiglio Notarile dei distretti riuniti di Palermo e Termini Imerese.

“L’evento di quest’anno – spiega Garofalo – sancisce un momento di particolare importanza per il nostro Collegio: l’avvio di una partnership con il Consiglio Notarile di Palermo e Termini Imerese, finalizzata a erogare alla cittadinanza un nuovo servizio che sarà illustrato nel corso del convegno”. Nello specifico, l’argomento sarà affrontato da Luciano Di Marco, consigliere del Collegio dei Geometri di Palermo; di “Due diligence immobiliare” – ovvero l’indagine completa su un immobile o su un patrimonio immobiliare che comprende tutte le notizie che il compratore dovrebbe conoscere prima dell’acquisto – parlerà invece Giovanni Rubuano del Collegio dei Geometri di Catania. Seguirà un dibattito. Ai partecipanti saranno riconosciuti tre crediti formativi professionali. La sottoscrizione del protocollo di intesa con la categoria dei notai si inserisce nell’ambito delle azioni e degli interventi messi a punto dal Collegio per sensibilizzare la collettività sulla necessità di verificare la regolarità urbanistica e catastale delle abitazioni, finalità che caratterizza anche la recente apertura dello sportello gratuito di consulenza per i cittadini.

Torna su
PalermoToday è in caricamento