Zen, arrivano i carabinieri e alcuni giovani lasciano cocaina, erba e "fumo" su una pensilina

Sequestro di droga in via Rocky Marciano, scoperto "minimarket degli stupefacenti". Il controllo è scattato quando un gruppo di giovani - alla vista della gazzella - si è dato alla fuga tra i padiglioni

I carabinieri con la droga sequestrata

Ennesimo sequestro di stupefacenti nel quartiere Zen 2. In azione i carabinieri della compagnia di Palermo San Lorenzo. Ieri pomeriggio in via Rocky Marciano i militari hanno notato alcuni giovani scappare tra i padiglioni all'arrivo della gazzella. I carabinieri hanno così deciso di fare un controllo: sulla tettoia di una pensilina hanno rinvenuto e sequestrato 69 dosi di hashish per un peso di 130 grammi, 14 dosi di marijuana per un peso di 13 grammi e 15 dosi di cocaina per un peso di 21 grammi.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

I carabinieri lo hanno definito "un minimarket degli stupefacenti". La droga è stata probabilmente lasciata da un gruppo di giovani che alla vista della pattuglia si è dato alla fuga ed è stata quindi consegnata al Lass (laboratorio analisi sostanze stupefacenti) per le analisi ed i campionamenti tecnici.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Terremoto al largo di Palermo, scossa di magnitudo 2.7 avvertita dalla popolazione

  • Incidente all'Acquapark, giovane batte la testa: ricoverato in gravi condizioni

  • Figlia morta dopo il Gratta e vinci perdente: chiesta condanna a 6 anni per la mamma infermiera

  • Con lo scooter investì e uccise un anziano e il suo cane, morto un trentenne

  • Suicidio all'Uditore, cinquantenne si getta dalla finestra e muore

  • Incidente in autostrada, si ribalta un tir a Carini: lunghe code

Torna su
PalermoToday è in caricamento