Il ritardo dell’aereo, lo scalo a Bergamo e il viaggio in pullman: 8 ore per raggiungere Venezia

Il racconto di uno degli oltre cento passeggeri del volo della compagnia Volotea, programmato alle 21,35 di ieri. Dopo l'1 il decollo dal Falcone-Borsellino: "Tenuti in aeroporto senza assistenza, ci hanno dato solo un buono pasto da 5 euro"

Sono arrivati a Venezia solo all'alba di oggi i passeggeri che dovevano partire ieri alle 21,35 dal Falcone-Borsellino con un volo della compagnia aerea Volotea. Ai ritardi del volo - decollato dopo l'1 - si è aggiunto uno scalo inatteso all'aeroporto di Bergamo e successivo trasferimento in pullman nella città della laguna. Per un totale di più di 8 ore.

A raccontare le peripezie di un viaggio infinito è Sergio Donato, uno degli oltre cento passeggeri: "Ieri sera, mentre eravamo in attesa per l'imbarco, Volotea ci ha informato di un ritardo. In sostanza ci hanno tenuto per 4 ore in aeroporto senza nessuna assistenza. Verso mezzanotte si sono decisi a darci dei buoni pasti del valore di 5 euro: soldi che in aeroporto bastano solo per un panino".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Durante il volo l'altra "mazzata" per i passeggeri: "Il comandante dell'aereo - ricostruisce Donato - ha annunciato che l'aeroporto di Venezia non ci poteva  ricevere vista l'ora tarda. Ci hanno così dirottato su Bergamo. Morale della favola: dopo il viaggio in pullman siamo arrrivati a Venezia alle 6 del mattino".  La cosa che fa rabbia è che i nostri familiari ci hanno aspettato senza sapere nulla da nessuno. Tengo a precisare che il resto dei voli erano tutti in orario".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • L'entrata da Mondello, poi il volo su via Libertà: attesa per l'esibizione delle Frecce Tricolori

  • Donna incinta positiva al Coronavirus ricoverata al Cervello: è tornata a Palermo da Londra

  • Coronavirus, finalmente ci siamo: per la prima volta zero contagi in Sicilia

  • Mega rissa a Ballarò, in trenta si affrontano a pugni e sprangate: ferito anche un bambino

  • Strage Capaci, Emanuele Schifani e quel papà mai conosciuto: "Non provo odio ma tanta rabbia"

  • Negativa a 3 tamponi, torna positiva al Covid: "Così sono ripiombata nell'incubo"

Torna su
PalermoToday è in caricamento