Tragedia a Villabate, perde il lavoro e si dà fuoco dentro l'auto

E' successo all'ingresso del paese, in piazza Figurella. A perdere la vita un palermitano di 54 anni che prima del gesto ha mandato un sms alla figlia: "Perdonami, ti voglio bene". Inutile l'intervento dei vigili del fuoco e dei sanitari del 118

L'auto avvolta dalle fiamme all'ingresso di Villabate - foto Marco Montagna

Perde il lavoro e si toglie la vita. Un palermitano di 54 anni ha deciso di farla finita dandosi fuoco all’interno della sua auto, avvolta dalle fiamme in piazza Figurella, a Villabate, nei presi del mercato ortofrutticolo. A dare l’allarme alcuni passanti che hanno subito contattato la sala operativa dei vigili del fuoco. La vittima era originaria del quartiere di Villagrazia, e da poco si era trasferita da Palermo a Villabate. (GUARDA IL VIDEO)

Alcuni testimoni riferiscono che prima che l’auto, una Fiat Idea, prendesse fuoco l’uomo avrebbe telefonato alla figlia, come a volerle dare un ultimo saluto. In realtà si è trattato di un sms. "Perdono per quello che sto facendo, ti voglio bene...", ha scritto. Poi si è chiuso dentro la vettura con una tanica di benzina e ha acceso il fuoco. Inutile la corsa della giovane verso il luogo della tragedia: quando è arrivata era troppo tardi per fermarlo.

Secondo una prima ricostruizione dei carabinieri della stazione di Villabate, che hanno ascoltato i familiari, il disoccupato sarebbe piombato in un tunnel dopo aver il posto di lavoro in una ditta di autotrasporti. Inutile l’intervento dei vigili del fuoco e dei sanitari del 118. Sul luogo della tragedia, davanti all'auto carbonizzata, i parenti si abbracciano, piangono, si disperano. "Non si può morire così - dicono tra le lacrime -, non è giusto".

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (13)

  • Una situazione molto triste,le piu' sincere condoglianze alla famiglia

  • Avatar anonimo di marco
    marco

    ho assistito alla scena straziante dell'auto in fiamme, meglio non aggiungere altro, ringraziamo per questi gesti i ladri e buoni a nulla che ci governano, R.I.P.

  • un gesto estremo. che Tragedia!

  • Anche se non condivido il gesto, credo che quando un uomo perde il lavoro quindi la sua dignità di padre di famiglia, qualche molla può scattare nel cervello. La colpa di tutti questi gesti la do allo stato italiano che non cautela in nessun modo a chi si trova senza reddito, dando però tanto agli extracomunitari... Chi vi scrive è una persona di 53 anni che ha perso il posto di lavoro ed è in quel vicolo cieco dove è consapevole che non troverà niente lavorativamente. Personalmente ho cercato anche i posti più umili, ma vista l'età mi son trovato tutte le porte chiuse. Perdendo il posto di lavoro perdi tutto, dignità, amor proprio, voglia di vivere... GRAZIE STATO ITALIANO!!! R.I.P. grande uomo. Solo chi ci è dentro può capire il tuo gesto.

  • certo che vedere queste cose gente che si dà fuoco x il lavoro perso ho persone che fanno rapine davanti i bambini e con donne è anche in gravidanza per rubare pochi euro è poi vado ha vedere che la reggione fa carte false x farsi mandare i soldi da Roma per coprire solo chi fa comodo ha loro è persone che non possono più ne pagare affitto è ne riuscire a fare la spesa pe