Scioperano i vigili del fuoco, Cisl: "Adesione oltre l'89%"

Lo stop è stato indetto da Fp Cgil, Fns Cisl e Uilpa, per protestare "contro la mancanza di risorse per il rinnovo del contratto, il mancato riconoscimento per la categoria del lavoro usurante, la mancata tutela per gli infortuni e malattie professionali"

"E’ stata pari all'89,75 % al comando provinciale l’adesione allo sciopero nazionale dei vigili del fuoco iniziato alle 16 e che terminerà alle 20" Lo rende noto la Cisl. Lo stop è stato indetto da Fp Cgil, Fns Cisl e Uilpa, per protestare "contro la mancanza di risorse per il rinnovo del contratto, il mancato riconoscimento per la categoria del lavoro usurante, la mancata tutela per gli infortuni e malattie professionali da parte dell’Inail e per chiedere l’equiparazione agli altri corpi dello Stato del comparto sicurezza".

“Ringraziamo tutti i vigili del fuoco che hanno aderito in massa credendo fortemente nelle motivazioni della nostra protesta - spiega Ermanno Ramirez, componente della segreteria provinciale e regionale Fns Cisl Palermo Trapani - E’ stato assicurato solamente il soccorso pubblico, mentre sono state sospese tutte le attività. Con questa protesta i vigili del fuoco ribadiscono le loro richieste alla classe politica, che negli anni ha fatto scelte che hanno mortificato un Corpo così importante per la sicurezza dei cittadini. Ci auguriamo che si facciano passi avanti rispetto ai punti della nostra piattaforma rivendicativa e che ci siano le modifiche alla legge di bilancio. Basta con le chiacchere e gli slogan”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Scomparso da oltre un giorno, 29enne trovato morto sotto il ponte di via Oreto

  • Insospettabile palermitana si prostituiva: la vicenda finisce a processo

  • Tony Colombo e la camorra, nervi tesi da Giletti: lui minaccia di lasciare lo studio

  • Incidente alla Favorita, auto si schianta contro un albero: un morto e una ferita grave

  • Una vita dietro la consolle, poi lo schianto in Favorita: "Antonio, rimarrai il mio miglior dj"

  • La mafia palermitana del dopo Riina: "Comandano i boss anziani, mettono tutti d'accordo"

Torna su
PalermoToday è in caricamento