Videosorveglianza nelle discariche: lunedì partono i lavori dell'Amg

L'azienda avvierà i primi due cantieri a Mondello, in via Diomede e via Marinai Alliata, due punti dove si accumulano perennemente enormi cumuli d'immondizia. Soddisfatto il Sindaco Cammarata

DIego Cammarata, sindaco di Palermo

Al via i lavori per la videosorveglianza delle discariche abusive in città. Amg Energia avvierà i primi due cantieri a Mondello, in via Diomede all’angolo con via Mercurio e via Marinai Alliata, angolo via Lazzarini. Due delle aree che rientrano nell'elenco dei tredici siti censiti, individuati nella prima tranche di avvio del servizio, dove gli interventi saranno completati entro la fine di ottobre. Lunedì, inizieranno gli scavi e la realizzazione dei blocchi di fondazione e dei pozzetti.

A seguire verrà effettuata la posa dei cavi e la collocazione dei sostegni. Sono stati già ordinati i materiali non disponibili a Palermo, come le telecamere. “Sono molto soddisfatto per l'impegno con cui si sta lavorando - sottolinea il sindaco Diego Cammarata -. L'amministrazione si è intestata una battaglia per debellare la formazione delle discariche abusive, un fenomeno legato a situazioni di illegalità, ed entro fine ottobre, come promesso ad agosto, completeremo il primo step del progetto, in modo da tenere sotto controllo tredici siti”.

Nel bando revocato ad agosto, dopo un’ampia querella con l’allora vicesindaco Marianna Caronia, poi sollevata dall’incarico, la videosorveglianza era prevista come servizio temporaneo e sperimentale per un periodo di tre mesi, con cui sarebbe stata garantita la copertura soltanto di 13 siti alla volta: le stesse telecamere, cioè, nell'arco di tre mesi sarebbero state spostate in modo da coprire un totale di 39 siti, da monitorare 13 alla volta e per un mese ciascuno. Adesso, invece, si partirà subito con la realizzazione e l'attivazione di telecamere in 13 postazioni fisse che verranno monitorate per un anno. Le prime tredici telecamere saranno pronte entro fine ottobre.

Il sindaco Cammarata ha, inoltre, individuato altri 250 mila euro di risorse aggiuntive (che si sommano ai 180 mila già a disposizione) che consentiranno entro la fine dell'anno di coprire con il servizio 42 discariche abusive censite. Amg realizzerà gli impianti e li gestirà. Il sistema complessivo sarà costituito da 42 postazioni fisse, collegate tramite una rete wireless, ad una postazione centrale dedicata presso la sala operativa della polizia municipale, dove viene già gestito il sistema di videocontrollo delle strutture a rischio e della relativa viabilità della città. Verrà così garantita la videosorveglianza continua di ciascuna discarica della città, per 24 ore al giorno e per 365 giorni l'anno.
 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Scene da far west ai Danisinni, sparatoria in strada: tre feriti, coinvolta una ragazza

  • "Battute sui siciliani": milanese cacciato da un b&b in centro

  • La mafia imponeva i suoi buttafuori nei locali notturni: scattano 11 arresti

  • Suicidio in carcere, detenuto palermitano di 20 anni si toglie la vita

  • I boss decidevano i buttafuori dei locali: ecco i nomi di tutti gli arrestati

  • Precipita da una balconata: grave giovane palermitano

Torna su
PalermoToday è in caricamento