Viale Regione siciliana, si chiude l'anno con quattro nuovi autovelox

Le colonnine saranno posizionate all'altezza di via Paternò e di viale Lazio. Altre 2 dovrebbero andare all'altezza dello svincolo di Bonagia portando complessivamente ad 8, entro il 2015, il numero di postazioni in Circonvallazione. Pizzicato moticilista a 207 chilometri

Viale Regione, due nuovi autovelox entro fine anno (foto archivio)

Piano della polizia municipale contro l'alta velocità in viale Regione siciliana, altri quattro autovelox entro la fine dell'anno. Ad annunciare l'installazione delle nuove postazioni fisse è stato il vice comandante della polizia municipale Luigi Galatioto che ha spiegato alla trasmissione radiofonica "Ditelo a Rgs" come i nuovi autovelox andranno in via Paternò e viale Lazio, con l'intenzione di portare il numero complessivo sulla circonvallazione ad otto entro il 2015.

Un modo per limitare le corse di automobilisti e motociclisti indisciplinati, nella grande arteria stradale dove qualcuno è riuscito a raggiungere picchi di oltre 200 chilometri all'ora. Il "primato" infatti ad un motociclista, immortalato dalle macchine fotografiche ad una velocità di 207 chilometri/orari. In quella che è considerata dai vigili urbani una delle strade più pericolose della città, arriveranno due nuove postazioni: una in via Paternò e l'altra in viale Lazio, la prima in direzione Catania mentre la seconda in direzione Trapani.

Ma entro l'anno successivo, altre due colonnine dell'autovelox saranno installate in città, con buona probabilità su entrambi le carreggiate di viale Regione siciliana, all'altezza dello svincolo per Bonagia. Così i vigili urbani vogliono controllare la Circonvallazione, una delle strade dove sono state elevate più multe in città e con una frequenza allarmante: si è arrivati anche a duecento multe in meno di quattro giorni.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La lite dopo gli insulti alla moglie, sparatoria allo Zen: fermato un pregiudicato

  • Si cercano portalettere, Poste Italiane assume anche a Palermo

  • Allo Zen si torna a sparare, 48enne grave in ospedale

  • Centro Convenienza chiude e non consegna i mobili già pagati: "Clienti truffati"

  • Falliscono colpo in casa e si "imbucano" a veglia funebre per evitare i carabinieri, 2 arresti

  • "Violenza sessuale su una paziente": polizia arresta un medico

Torna su
PalermoToday è in caricamento