Viale Regione, autovelox sì o no? L’anno scorso 378 incidenti e 8 morti

I lettori di Palermotoday si dividono fra favorevoli e contrari al rilevamento fisso della velocità. Intanto i numeri forniti dai vigili urbani parlano chiaro: "La strada è una delle più pericolose della città"

Piera Zagone 30 marzo 2012
9

Autovelox in viale Regione Siciliana? Sì o no? Giusto parametro di sicurezza o maniera semplice e poco faticosa per “fare cassetta”? L’opinione dei palermitani si è letteralmente spaccata a metà dopo la notizia dell’installazione di due di colonnine fisse per l'autovelox sulla carreggiata in direzione Catania nei pressi di via Nave, e l’altra sulla carreggiata opposta nei pressi dello svincolo per via Ernesto Basile. Le cifre fornite dai Vigili urbani intanto parlano chiaro: “Nel 2011 – hanno fatto sapere – sono stati 378 in totale gli incidenti lungo l’asse di viale Regione e in 8 casi qualcuno ha pagato con la vita”.

SI DISCUTE SUL WEB. “Sicuramente - ha commentato Mimmo – (gli autovelox, ndr) saranno utili al fine di limitare gli incidenti anche se spesso questi accadono non solo per la velocità ma anche per un asfalto indecente che con un po’ di umidità diventa liscio e viscoso come fosse olio…senza contare gard rail inesistenti e distrutti da precedenti incidenti e mai sostituiti...viale Regione dovrebbe essere una super strada con sovrapassaggi funzionanti per limitare al minimo i semafori compresi quelli di piazzale Giotto e via Perpignano che rallentano e congestionano il traffico in maniera impressionante… quindi ben vengano gli autovelox ma miglioriamo seriamente le cose senza pensare che multando semplicemente le persone sia una giusta campagna di prevenzione delle morti su strada”.

Di tutt’altro avviso è un commento firmato da Palermitano: “Senza parole davvero!!! Ormai ci siamo ridotti a succhiare pure quei pochi spicciolo che, con la crisi, rimangono a fine mese nelle tasche dei cittadini. indignato, che schifo!!! Questa città non ci rappresenta per nulla e si cerca sempre di usare la "forza" sui piu deboli, vergogna!! andate a lavorare manetenuti da strapazzo!!! vigili bah ma che vigilate?!?!?! vergogna!!”. Non ultima la considerazione di Mauro: “Noi palermitani siamo fantastici. L'autovelox fisso è un modo per fare rispettare sempre il limite di velocità, non capisco cosa ci sia di sbagliato in questo. Spesso noi palermitani siamo allergici alle regole e al rispettarle, come se fossero un'imposizione ingiusta. Sono come quelli che si indignano perché la GdF fa i controlli ai poveri commercianti che lavorano. In tutte le strade d'Europa il limite su strade come viale Regione Siciliana è 70km/h e 50km/h vicino ad incroci, passaggi pedonali, curve, etc. Per quale motivo al mondo a Palermo dovrebbe essere diverso? Poi le solite banalità sui vigili, tutti imboscati o chissà dove. Se le multe arrivano, vuol dire che c'è qualcuno che le fa... quindi lavora”.

Annuncio promozionale

I VIGILI. Serafino Di Peri, comandante dei vigili urbani sostiene che chi accusa i vigili urbani di “volere fare cassa” non è informato. Ai vigili – ha dichiarato il comandante a Palermotoday - viene assegnata una percentuale bassissima dei proventi delle multe, percentuale che deve essere investita nell’acquisto di attrezzature e macchine. I fondi ricavati dalle multe vanno al settore Segnaletica e per il 50% al Comune”.

Sondaggio

Due autovelox fissi saranno installati in viale Regione. Secondo te si tratta di una decisione giusta?


Serafino Di Peri
Bonagia
controlli

9 Commenti

Feed
  • Avatar anonimo di alessio

    alessio Il comune ormai non sa a chi "spennare" prima, vuole solo fare cassa. Inoltre non serve l uso degli autovelox in quanto i motociclisti alzano la targa e sfrecciano a 200Km/h e le macchine rallentano a volte con frenate brusche in quel punto dove è posizionato l autovelox e accelerano subito dopo oltrepassando il limite.meglio dei dissuasori di velocita Almeno con questi autovelox fissi la polizia non ha piu bisogno di nascondersi nella corsia laterale di viale regione per fare multe (mi sembrano dei pentiti!!!!!)

    il 9 maggio del 2012
  • Avatar di Gualtiero

    Gualtiero Gli autovelox sono necessari. Mantenere alto il controllo sulla viabilità è un dovere. Ma tutto si deve svolgere in base a reali necessità. Quando si va oltre per quanto mi riguarda diviene un abuso e l'abuso è un reato e nel caso specifico l'utente danneggiato è il cittadino il quale paga le tasse perchè la pianificazione delle opere strutturali siano concretamente realizzate. E il cittadino che paga deve essere tutelato sopratutto quando vi sono delle mancanze da parte delle amministrazioni. Questa tutela oggi non c'è. Vi sono Comuni che hanno adottato un sistema perverso che rasenta la crudeltà ed il cinismo. Un vero abuso di potere che dovrebbe essere punito e invece accade il contrario. Non si fa cassa sulla pelle della gente tanto per fare chiaro? Il caso di viale Regione Siciliana di Palermo è eclatante e vergognoso. Quante amministrazioni sono passate comunali e provinciali senza che nessuna di esse realizzasse (come vorrebbe la logica viaria) dei sottopassaggi pedonali per eliminare il pericolo per i pedoni e togliere dei semafori sull'unica superstrada della Città? Chi sceglie di penalizzare i cittadini senza aver prima fatto la propria parte non è degno di stare al suo posto o di promuovere iniziative a danno della collettività. Qui non parlo contro il corpo dei vigili urbani o delle forze di polizia che in gran parte fanno il loro dovere. Parlo dei parassiti che li governano. E' palese che la polizia urbana di Palermo è gestita malissimo. I pattugliamenti non sono per nulla efficienti e non coprono strategicamente il territorio. E non raccontatemi le balle che non c'è personale. Ve nè due volte Milano ... Gli autovelox sono necessari e utili come dicevo ma ognuno faccia la propria parte e non si usino strumenti perversi per punire chi subisce le colpe di altri. Il costo delle multe è eccessivo e potrebbero mettere in ginocchio intere famiglie. Palermo ha solo quella strada percorribile perchè appena entri in città non ti muovi più. Rendiamola percorribile e sanzioniamo con umanità. Il 99% di chi prende una multa non ha arrecato incidenti quindi finiamola con le bugie sulle statistiche di comodo. Per intenderci è ora di finirla di rubare sulle tasche dei cittadini. Che i politici rubino di meno e che gli sprechi delle amministrazioni pubbliche siano fermate.

    l' 1 aprile del 2012
  • Avatar anonimo di Franco

    Franco Ragazzi voi non avete capito che loro quello che vogliono fanno per fare cassa li truccano pure gli autovelox tanto la multa arriva dopo 3 4 mesi come te lo ricordi che andavi a 85 km e ti chiedi forse ero distratto invece sn truccati fidatevi che e cosi

    l' 1 aprile del 2012
  • Avatar di alberto raimondi

    alberto raimondi non posso credere che vi siano cittadini favorevoli agli autovelox.. non capisco perchè qualcuno li commenta favorevolmente.. probabilmente ha piacere di far fare cassa al comune..... che ancora non ha la pancia piena con il raddoppio dell'addizionale irperf, l'aumento della tarsu del 75%, ..... NON CONTINUATE A PRENDERE ANCORA IN GIRO LE PERSONE...TANTO NON CI CREDE PIU' NESSUNO.... VE NE' ACCORGERETE ALLE PROSSIME ELEZIONI.. anch'io sono daccordo a fare diminuire la velocità.... basta mettere dei dissuasori.. di 3, 5, o 7 cm..... con i soldi ricavati... dagli aumenti precedentemente elencati si possono benissimo comprare.... naturalmente il comune non farebbe mai queste cose..... perchè non può fare CASSA!..... RIPETO ORA LA DOVETE ..SMETTERE---SMETTERE...SMETTERE......SMETTERE....

    il 30 marzo del 2012
  • Avatar di alberto raimondi

    alberto raimondi io non possono credere che vi siano cittadini favorevoli agli autovelox....proprio non c

    il 30 marzo del 2012
  • Avatar di CIccio Parella

    CIccio Parella Riporto anche qui la mia opinione: Dovremmo anche smetterla con sta scusa del "è per fare cassa". In Viale Regione ci sono due limiti a seconda dei tratti: 50 o 70 km/h. Non li rispetta nessuno e poi succedono gli incidenti e abbiamo i guardrail tutti pieni di mazzi di fiori, foto, sciarpe del palermo e pupazzetti di hello kitty. Anzi, forse non sapete che questi apparecchi sono avanzatissimi e sono in grado di rilevare anche la distanza dal bordo strada (quindi per stanare quelli che invadono le corsie d'emergenza) e anche se è stata violata la distanza di sicurezza, andatevi a leggere le caratteristiche tecniche nel bando. Io dico FINALMENTE gli autovelox, anzi io tapezzerei la città di autovelox, uno ogni 1000 metri di viale regione, poi in via Lanza di Scalea, in via Ernesto basile e in via Libertà. Credetemi, io vivo vicino viale regione e ogni 2 minuti sento i soliti pseudo-piloti sfrecciare a velocità folli, poi dite che gli autovelox non ci vogliono? Tutti si lamentano della benzina che costa cara, poi però la domenica le strade si riempono di CBRisti che fanno le "aperture". E' per fare cassa? Benissimo, se il comune è in difficoltà ha tutto il diritto e dovere di trasformare in moneta l'inciviltà del palermitano.

    il 30 marzo del 2012
  • Avatar anonimo di Luca

    Luca Gli autovelox non sono una reale forma di prevenzione in quanto "sorvegliano" un dato tratto stradale di cui ben presto tutti sono a conoscenza.Questo fa cio' che gli automobilisti nei tratti sopracitati diano vita a violenti rallentamenti se non a vere e proprie frenate violente che in molti casi sono causa di incidenti anche gravi.La vera prevenzione si ha attraverso un senso di civilta' che tutti dovrebbero sposare e non attraverso quelle che sono mere punizioni pecuniarie.

    il 30 marzo del 2012
  • Avatar anonimo di Alessio

    Alessio io sono favorevole! dovrebbero pure mettere le telecamere sulle corsie d'emergenza e ritirare le patenti a chi le usa come terza corsia facendo dei sorpassi a destra come se avessero la precedenza assoluta!! oppure spiegare meglio che la corsia preferenziale è quando c'è la doppia striscia bianca-gialla e che ci possono andare solo i mezzi autorizzati!!!

    il 30 marzo del 2012
    • Avatar di CIccio Parella

      CIccio Parella Sono assolutamente d'accordo. E per farlo basterebbe una soluzione tecnica ben più semplice di un autovelox: una bella cellula fotoelettrica da pochi euro, collegata a una fotocamera con trasmissione immediata dei dati e invio della multa. Ci sarebbero decine di migliaia di multe al giorno, altro che deficit!

      il 30 marzo del 2012