Nuovo terminal bus alla stazione centrale: quindici stalli e 9 mila metri quadrati

E' stato realizzato da Grandi Stazioni Rail (Gruppo FS Italiane). Un impianto di videosorveglianza integrato col riconoscimento targhe identificherà i mezzi dei singoli operatori e indirizzerà gli autisti allo stallo assegnato. Da gennaio al via il servizio autobus per l’aeroporto

Il nuovo terminal

Uno spazio di circa novemila metri quadrati, 15 stalli attrezzati con pensiline, percorsi per ipovedenti e sistemi di informazione al pubblico. Completano la struttura 1.850 metri quadrati di superficie coperta, destinati alle biglietterie e ai servizi per i viaggiatori. E' il nuovo terminal autobus realizzato da Grandi Stazioni Rail (Gruppo FS Italiane) e aperto questa mattina in via Tommaso Fazello, accanto alla stazione ferroviaria Palermo Centrale.

L’area è direttamente connessa con la stazione e con il parcheggio auto di circa trenta posti, denominato kiss&ride, che sarà attrezzato con le colonne per la ricarica delle auto elettriche. La gestione è affidata a Metropark, società del gruppo FS Italiane, che opera anche in altri impianti del network Grandi Stazioni Rail.

Presenti al taglio del nastro il sindaco Leoluca Orlando, il presidente del Consiglio comunale Totò Orlando e Silvio Gizzi, amministratore delegato di Grandi Stazioni Rail.

Un innovativo impianto di videosorveglianza, integrato con un sistema di riconoscimento targhe, identificherà gli autobus delle flotte dei singoli operatori di trasporto e indirizzerà gli autisti allo stallo assegnato. In questo modo i passeggeri potranno visualizzare facilmente la pensilina da cui partirà l’autobus.

Il terminal bus ospiterà da oggi, progressivamente, corse sia del trasporto pubblico locale sia interregionali. Da gennaio 2019 sarà presente anche il servizio autobus per l’aeroporto internazionale Falcone e Borsellino di Palermo-Punta Raisi. Gli interventi, che hanno richiesto un investimento complessivo di circa 3,5 milioni di euro, hanno consentito anche la riqualificazione delle piazze Giulio Cesare e Cupani, utilizzando i materiali originari, come la pietra Billiemi, della pavimentazione.
 

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (6)

  • si fa presente al signor Vincent che ARST significa Azienda Regionale Sarda Trasporti e oltre gli autobus gestisce pure le ferrovie a scartamento ridotto. Prima in Sardegna la stazione pulman si chiamava SITA poi SATAS poi i servizi pubblici sono stati tutti passati a mano pubblica, ovvero ARST perché anche in Sardegna vi erano una miriade di società. Mentre in Sicilia per andare in varie città si devono prendere autobus di varie ditte e l AST e un carrozzone pubblico fallimentare

    • Certo, lo so bene. Il commento era ironico... Di come, una sola lettera può cambiar tutto...

  • Palermo sesta città d'Italia ha aperto ora la stazione dei pullman. Cagliari con circa 200.000 abitanti la stazione dei pullman esiste dagli anni sessanta con tutti i servizi di una vera stazione. il problema che in Sardegna il 90% delle linee autobus per tutta la Sardegna sono gestiti da ARST mentre in Sicilia esistono una miriade di ditte di trasporto mentre AST in pratica e fallimentare. Pertanto a che serve la stazione pullman se per andare in certi paesi si devono usare linee private di poco conto? Le società pagheranno il canone per usufruire i servizi??

    • Tutta colpa di una R!

  • Ottimo.

  • perche non incrementare anche la linea extra urbana come Ast questa azienda perde terreno a vista d'occhio

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Le "vampe" di San Giuseppe infiammano la città, a Ballarò arance contro polizia e vigili

  • Cronaca

    Padre e figlio freddati allo Zen, convalidato l'arresto del reo confesso

  • Cronaca

    Zen sotto assedio, perquisizioni nelle case: preso 22enne con pistola e coca

  • Cronaca

    Arriva il presidente cinese, città blindata: divieti e strade chiuse al traffico

I più letti della settimana

  • Omicidio allo Zen, sparatoria in strada: morti padre e figlio

  • Cocaina a gogò per i professionisti: terremoto nella mafia di Porta Nuova, 32 arresti

  • Incidente mortale in via Roma, con l'auto uccide pedone e poi scappa

  • Gli omicidi dello Zen, un giovane si costituisce: "Sono stato io a sparare"

  • Omicidio nella notte: ucciso con un colpo di pistola in via Gaetano Costa

  • Il killer che parla, i 12 spari al tramonto e il silenzio dello Zen: "Una lite dietro l'omicidio"

Torna su
PalermoToday è in caricamento