Abusivi della Noce, l'appello: "Ci sono disabili e donne incinte, stop agli sgomberi"

Il caso di via Giuseppe Savagnone, la richiesta del Sunia (sindacato unitario nazionale degli inquilini e degli assegnatari) al sindaco e al prefetto per "salvare" 13 famiglie. Il provvedimento di sfratto dovrebbe scattare giovedì 25 ottobre

Lo sgombero in via Savagnone con la polizia sul posto

Il Sunia, il sindacato unitario nazionale degli inquilini e degli assegnatari, lancia un appello al sindaco e al prefetto per sospendere il provvedimento di sgombero che dovrebbe scattare giovedì 25 ottobre a carico delle 13 famiglie di via Giuseppe Savagnone (al civico 8) alla Noce. 

Dei nuclei familiari fanno parte 27 minori, due donne disabili e due donne incinte. Gli immobili affittati dal Comune per uffici, e poi in parte svuotati, sono stati occupati abusivamente il 5 maggio scorso dalle 13 famiglie.

“Chiediamo di  avviare una trattativa con il Comune e con la Prefettura in considerazione del fatto che le famiglie sono disponibili a regolarizzare la loro posizione – dichiara il segretario del Sunia di Palermo, Zaher Darwish – Dal confronto possono emergere le soluzioni migliori  per garantire a queste famiglie, che non possono assolutamente finire in mezzo alla strada, il diritto alla casa”.

Il caso di via Savagnone ha trovato negli scorsi giorni ribalta nazionale. La vicenda della Noce è infatti salita agli onori della cronaca dopo l'aggressione a Stefania Petyx che stava documentando l'occupazione abusiva degli uffici comunali. Uno degli occupanti si è scagliato contro l'inviata palermitana di Striscia la Notizia e il suo operatore. Entrambi sono poi finiti in ospedale. Sul caso è intervenuto anche il ministro dell'Interno Salvini, annunciando la linea dura. Quindi il provvedimento di sgombero e il massiccio intervento delle forze dell'ordine per liberare gli ex uffici.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Scomparso da oltre un giorno, 29enne trovato morto sotto il ponte di via Oreto

  • Incidente alla Favorita, auto si schianta contro un albero: un morto e una ferita grave

  • Una vita dietro la consolle, poi lo schianto in Favorita: "Antonio, rimarrai il mio miglior dj"

  • Blitz antimafia a Belmonte Mezzagno, quattro arresti: "In carcere il nuovo capo"

  • Spopola a Palermo la truffa dello specchietto: "Piovono segnalazioni..."

  • Incidente nella notte ad Altofonte, scontro frontale tra auto: morto 31enne

Torna su
PalermoToday è in caricamento