Lancia hashish e coca dalla finestra per "salvarsi" dalla perquisizione: arrestato

Nei guai un 28enne. I carabinieri hanno controllato la sua casa in via Molara e lui ha tentato di disfarsi della droga. Il tentativo non è andato a buon fine e sono scattate le manette

I carabinieri stanno per entrare nella sua casa per una perquisizione così decide di disfarsi della droga che ha con sè gettandola dalla finestra. I militari dell'Arma recuperano però gli stupefacenti e lo arrestano. Nei guai è finito C.C., 28 anni, originario di Agrigento ma domiciliato a Palermo, in via Molara.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

L'operazione è stata condotta dai militari della compagnia di Monreale che, insospettiti dal numero di persone che frequentava l'appartamento, hanno deciso di effettuare un controllo. Il 28enne ha lanciato dalla finestra un panetto di hashish del peso di 100 grammi circa e 4 dosi di cocaina. In casa c'era invece un bilancino di precisione. C.C. è stato sottoposto ai domiciliari in attesa del processo con rito direttissimo, concluso con la convalida dell’arresto e la condanna senza misura cautelare.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Mega rissa a Ballarò, in trenta si affrontano a pugni e sprangate: ferito anche un bambino

  • Sembra un'ape ma non è, in estate arriva il bombo: come riconoscere questo insetto

  • Incidente tra via Libertà e via Notarbartolo, medico cinquantenne muore dopo 10 giorni

  • Negativa a 3 tamponi, torna positiva al Covid: "Così sono ripiombata nell'incubo"

  • Prima un'erezione di 4 ore, poi la morte: come riconoscere il velenosissimo ragno delle banane

  • Folla senza mascherina al Berlin, scatta chiusura: "Denunciato il titolare"

Torna su
PalermoToday è in caricamento