Scoppia rissa alla Missione Speranza e Carità, 43enne ferito con un coltello: un arresto

E' accaduto all'interno della struttura di via Decollati gestita da Biagio Conte. In manette un 54enne, che adesso deve rispondere di tentato omicidio. Dopo la lite è fuggito a piedi, ma è stato rintracciato dalla polizia nella zona della stazione. Indossava ancora i vestiti sporchi di sangue

Una lite iniziata per motivi banali e ben presto degenerata con un 43enne ferito al volto con un coltello e un 54enne arrestato per tentato omicidio. E' quanto accaduto sabato sera all'interno della Missione Speranza e Carità di Biagio Conte in via Decollati.

Secondo quanto ricostruito dalla polizia, i due hanno iniziato a discutere per motivi banali quando l'aggressore, originario delle Mauritius, ha impugnato un coltello e ha ferito il rivale, originario del Madagascar, procurandogli un profondo taglio sul viso. Dopo averlo colpito è fuggito a piedi. Mentre i soccorritori del 118 prestavano le prime cure al ferito, poi condotto all'ospedale Civico, la polizia ha sentito i testimoni e ha avviato le ricerche.

L'uomo è stato rintracciato, ancora sporco di sangue, nella zona della stazione centrale dagli agenti dell'Upgsp e portato in caserma per accertamenti. Per Roland Arlanda sono scattate le manette per tentato omicidio, l’arresto è stato convalidato e adesso l'uomo si trova in carcere. Il coltello usato per l'aggressione è stato ritrovato e sequestrato.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Moggi: "Padre Pio è apparso in sogno a una signora di Palermo e ha fatto una profezia su di me"

  • Va in ospedale per sospetta congiuntivite, due giorni dopo 30enne trovato morto in casa

  • Coronavirus, in Sicilia sospeso l'avvio della stagione balneare

  • Un cerotto contro il Covid-19: il vaccino scoperto dagli scienziati Usa gemellati con Palermo

  • Coronavirus, positivo anche primario dell’ospedale Villa Sofia: è ricoverato al Cervello

  • Coronavirus, in Sicilia 68 nuovi contagiati: i morti superano quota 100

Torna su
PalermoToday è in caricamento