Via De Gasperi, corsi di scacchi e iniziative culturali in un bene confiscato alla mafia

L’1 luglio l’inaugurazione. Cultura, scacchi e turismo: insieme per rivalorizzare il bene sito in via De Gasperi 53

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PalermoToday

Le associazioni Turismosicilia e Centro Scacchi Palermo si preparano a inaugurare la sede del progetto “Condividendo”, in via De Gasperi 53 in un bene confiscato alla mafia e concesso loro a titolo gratuito dal Comune L’inaugurazione avverrà lunedì alle 17 nell’appartamento che, rispetto al passato, ha trovato una nuova funzione, quella di formare e far divertire grandi e piccini attraverso varie iniziative.

Il progetto “Condividendo” si propone di creare un centro polifunzionale dove potersi immergere in un ambiente stimolante e trovare varie forme di interesse che siano utili per il futuro o per momenti di svago. Le attività sono tante e riguardano il gioco degli scacchi, l’insegnamento di inglese e cinese, la scoperta delle bellezze artistiche di Palermo e la realizzazione di una biblioteca dove leggere e rilassarsi. Inoltre, verrà attivato un laboratorio sull’utilizzo consapevole di internet per imparare a usarlo in maniera costruttiva e non deleteria come spesso, purtroppo, accade. La presentazione sarà il momento anche per far conoscere ai palermitani tutti i progetti ancora in cantiere.

“Essendo un bene confiscato è giusto che sia restituito alla cittadinanza. Noi vogliamo portare la cultura in un luogo in cui veniva negata, perché conoscere arricchisce l’anima. Questo progetto rappresenta una grande sfida, – afferma Angelica Tantillo, presidente di Turismosicilia – l’intento è quello di creare uno spazio culturale nel senso pieno del termine in una prospettiva a lungo raggio".

Nel corso dell’evento saranno presenti gli istruttori del Centro Scacchi Palermo che, tra alfieri e regine, offriranno lezioni dimostrative gratuite per adulti, bambini e per coloro che non si sono mai approcciati a questa disciplina. “L’affido di questo bene per noi rappresenta un grande riconoscimento per quello che abbiamo fatto negli anni sul territorio siciliano e nelle scuole. Ci auspichiamo che - afferma Riccardo Merendino, presidente del Centro Scacchi Palermo - la nostra realtà possa presto diventare una delle più importanti nel panorama scacchistico nazionale. L’obiettivo è quello di rinforzare il vivaio giovanile, organizzare il Festival Internazionale Città di Palermo nel miglior modo possibile e aspirare a riconquistare la serie master, la più ambita nel campionato italiano. Intanto, ci siamo già messi in moto – conclude Merendino – con il primo torneo che si svolgerà sabato 29 giugno in via De Gasperi e che sarà aperto a tutti i tesserati federali".

Troverà momento di incontro anche l’associazione Guide Palermo. In questo luogo le guide turistiche potranno dialogare e confrontarsi su tematiche inerenti al turismo. Verranno organizzate, inoltre, giornate a tema aperte al pubblico. Un modo per avvicinare le famiglie e orientarle alle visite museali e un’occasione rivolta alle persone anziane per occupare piacevolmente il tempo libero. L’evento sarà presieduto dal sindaco Leoluca Orlando che per l’occasione terrà un discorso inaugurale. La sede è già aperta al pubblico ogni giorno dal lunedì al sabato dalle 17 alle 20 per tutti gli interessati che vogliono partecipare alle attività scacchistiche. Il weekend, invece, gli spazi verranno dedicati a convegni, congressi, tornei, stage, di cui di volta in volta si darà la massima divulgazione.

Torna su
PalermoToday è in caricamento