Divani, materassi e travi in legno: bonificata area davanti alla scuola Mendelssohn

La Rap è intervenuta in via Filippo Brunetto. Gli interventi di pulizia, due in pochi giorni, sono stati sollecitati dal vicepresidente della VI circoscrizione Roberto Li Muli e dal consigliere comunale Massimo Giaconia

Resti di materiali edili, divani, materassi, travi in legno. Sono sono alcuni dei rifiuti ingombranti rimossi dalla Rap in via Brunetto, a Cruillas, a pochi passi dall'ingresso della scuola Mendelssohn. Gli interventi di pulizia, due in pochi giorni, erano stati sollecitati dal vicepresidente della VI circoscrizione Roberto Li Muli e dal consigliere comunale Massimo Giaconia. "La Rap -si legge in una nota - dopo aver rimosso dei rifiuti ingombranti e solidi urbani , ha dovuto ancora in questi giorni rimuovere più di 10 quintali di macerie edili, abbandonati da incivili".

"Nel sito in questione l'abbandono di rifiuti di ogni genere oramai é routine: la Rap interviene e dopo neanche un solo giorno, l'area antistante l'ingresso carrabile della scuola è di nuovo piena di rifiuti - spiega Giaconia - . Nelle nostre note, attraverso le quali ci rivolgiamo alla Rap per la rimozione dei rifiuti, tra i destinatari non manca mai il Nucleo operativo di tutela decoro e vivibilità e igiene urbana della polizia municipale, al quale chiediamo una decisa attività di controllo e contrasto a questo continuo e indiscriminato abbandono di rifiuti ad opera di taluni incivili che oramai hanno preso di mira anche le aree limitrofe alle strutture scolastiche. I genitori degli alunni sono disperati, molti di loro non permetto più ai propri figli di recarsi a scuola da soli, per la preoccupazione che le condizioni della precaria  viabilità , a causa della continua presenza dei rifiuti  in strada,  possa mettere a repentaglio l'incolumità dei loro figli".

Purtroppo, non si tratta dell'unico punto vicino la scuola a essere oggetto di conferimento abusivo - aggiunge Li Muli -  A pochi metri dalla scuola nella curva che c'è tra le vie Brunetto e Mendelssohn accanto ai cassonetti, quotidianamente affiorano rifiuti ingombranti. Parliamo di una strada stretta, sprovvista di marciapiedi, ma molto frequentata da studenti considerato che è l'unica che conduce al suddetto plesso scolastico, spesso però impraticabile a causa della considerevole quantità di rifiuti ingombranti abbandonati, che addirittura invadono la carreggiata  ostruendo il transito veicolare e avvolte anche quello pedonale". 

"Di recente - concludono Giaconia e Li Muli - abbiamo incontrato il vicecomandante Galatioto, al quale abbiamo chiesto  per i siti in questione e non solo, l'uso di mini telecamere mobili che la Sispi di recente ha messo a disposizione proprio per stanare gli incivili, come é già accaduto in altri casi dove grazie a detta tecnologia sono state denunciate all'autorità giudiziaria  delle persone che conferiscono abusivamente rifiuti".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Insospettabile palermitana si prostituiva: la vicenda finisce a processo

  • Tony Colombo e la camorra, nervi tesi da Giletti: lui minaccia di lasciare lo studio

  • La mafia palermitana del dopo Riina: "Comandano i boss anziani, mettono tutti d'accordo"

  • I "tre coni" del Gambero Rosso a Cappadonia: suo il gelato più buono della Sicilia

  • Documenti falsi e truffa sulle protesi, bufera all'ospedale Civico: arrestato primario

  • Finanzieri in una palestra di Cefalù, sequestrate attrezzature per il fitness: "Erano contraffatte"

Torna su
PalermoToday è in caricamento