Cruillas e la strada che rischia di sprofondare, la storia infinita del canale Mortillaro

Sin dal 2006 il canale è in "situazione di palese precarietà": in via Amorelli però gli automobilisti violano il divieto di transito. Lavori al palo perché ancora non c'è il progetto. Tumbarello (M5S): "E vicino c'è una scuola, l'acqua potrebbe invaderla"

A Cruillas c'è una strada, via Alfonso Amorelli, che rischia di sprofondare. Eppure, malgrado un divieto di transito, continua ad essere percorsa ogni giorno da centinaia di automobilisti. Le auto, in pratica, passano sopra la copertura del canale Mortillaro. Copertura che da anni è pericolante. 

Già il 22 maggio del 2006, la Protezione civile comunale aveva rilevato una "situazione di palese precarietà che mette a rischio la stabilità dei carichi verticali". In parole povere, c'è il pericolo che la strada collassi. Tanto che qualche giorno dopo, il 30 maggio 2006, il settore Mobilità e Traffico è stato costretto ad emanare un'ordinanza per istituire il divieto di transito. "Nessuno però - denuncia Daniela Tumbarello, consigliere del Movimento 5 Stelle alla Sesta circoscrizione - si è mai preoccupato di installare le barriere e di fare rispettare questa ordinanza, che nel 2016 è stata revocata".

Sono passati tredici anni e il canale Mortillaro non è stato ancora messo in sicurezza. "Nella zona - prosegue Tumbarello - il Comune ha autorizzato prima del 2006 la costruzione ai lati del canale di alcuni residence e del plesso Salerno dell’istituto comprensivo Cruillas, che addirittura si trova ad una quota ribassata: praticamente sotto il canale. Nella malagurata ipotesi di un'esondazione del canale l'acqua potrebbe invadere la scuola". Tumbarello - assieme ai consiglieri comunali del M5S - lo scorso marzo ha così diffidato l'amministrazione, con l'obiettivo di sollecitare la chiusura al traffico e le opere di messa in sicurezza. Il Comune di fatto è stato costretto ad emanare una nuova ordinanza, che però continua ad essere violata dagli automobilisti. In sostanza chi percorre via Amorelli lo fa a suo rischio e pericolo.

Del caso si è interessata personalmente l'assessore comunale ai Lavori pubblici, Maria Prestigiacomo, che ha costituito un gruppo di lavoro sul canale Mortillaro. "Essendo state evidenziate gravissime carenze strutturali dell’impalcato di copertura del canale, in particolare nel tratto di via Alfonso Amorelli compreso tra via Vanvitelli e via Salerno - si legge nella relazione redatta dai tecnici - occorre un progetto di consolidamento strutturale delle solette di copertura. E' necessario predisporre, sia per la fase attuale in ottemperanza dell’ordinanza di chiusura al traffico per ragioni di sicurezza, sia per la futura fase di cantiere, un piano alternativo di mobilità nell'area". 

Daniela Tumbarello-2Per poter aprire il cantiere serve un progetto. E qui la vicenda s'ingarbuglia perché entra in gioco la Regione, titolare del demanio idrico fluviale e quindi anche del canale Mortillaro. "Con nota del 5 agosto 2019 del segretario generale dell’Autorità di bacino del Distretto Idrografico della Sicilia - riferisce Tumbarello - abbiamo appreso che è competenza dell’amministrazione comunale l’esecuzione e il mantenimento di opere sui corsi d'acqua, finalizzati alla difesa dell’abitato e delle infrastrutture da essa gestite. L'8 agosto 2019, in contraddizione con l’Autorità di bacino del Distretto Idrografico della Sicilia, la Regione ha approvato la ridistribuzione delle risorse per il Patto del Sud ed ha inserito tra i nuovi interventi i lavori alla copertura del canale Mortillaro, destinando la cifra di 1,2 milioni di euro".

E arriviamo a settembre, quando il capo del Genio Civile conferma la sua competenza per la realizzazione dell’opera. Purtroppo però al Genio Civile il personale tecnico scarseggia e il progetto del canale Mortillaro resta sepolto sotto altre opere. Il Comune tende la mano al Genio Civile, offrendosi di redigere il progetto esecutivo. "L'ingegnere capo del Genio Civile ha dichiarato che invierà al direttore generale del dipartimento regionale Tecnico una proposta di convenzione con il Comune per affidargli la redazione del progetto esecutivo. Ad oggi - conclude Tumbarello - il progetto esecutivo sulla sostituzione delle coperture del Canale Mortillaro non esiste ancora". 
 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, prima vittima a Palermo: 55enne muore all'ospedale Civico

  • Un altro caso di Coronavirus fa tremare Comdata, donna positiva: "Ora la situazione è grave"

  • Virus, sui social si pianifica l'assalto ai supermercati: in campo polizia e carabinieri

  • Coronavirus, in Sicilia già venti morti: salgono a 846 i contagiati, 125 più di ieri

  • Incidente in via Basile, investito da un automobilista che scappa: morto 57enne

  • Coronavirus, furia Musumeci in tv: "La Sicilia è chiusa, da noi per avere dei diritti bisogna gridare"

Torna su
PalermoToday è in caricamento