Alesi e Susinno: "Pericoli per edifici sopra gli scavi delle ferrovie, ignorato il nostro allarme"

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PalermoToday

A settembre 2013, su segnalazione dei residenti di via delle Alpi e zone limitrofe, avevamo lanciato l’allarme per le lesioni e i forti tremori denunciati dai condomini, a causa degli scavi per la costruzione della galleria sotterranea, effettuati da Rete Ferroviaria Italiana. I Consiglieri Maurizio Alesi e Marcello Susinno, Ottava e Sesta circoscrizione, stigmatizzano la superficialità con cui RTI e Regione Siciliana hanno sottovalutato i documenti e le denunce degli interessati che attestavano le loro preoccupazioni. Il 25 Settembre 2013 abbiamo promosso un Consiglio straordinario congiunto VI e VIII Circoscrizione - denunciano Alesi e Susinno -  proprio per trattare il tema degli scavi in galleria, alla presenza di RFI, Regione Siciliana, Territorio e Ambiente, Assessorato alle Infrastrutture e gli stessi residenti.

Alle nostre denunce e all’esigenza di predisporre dei test sulla sicurezza degli edifici, è stato risposto che era tutto sotto controllo. Purtroppo le recenti evacuazioni e i danni agli  edifici della zona del Palazzo di Giustizia ci hanno dato ragione. Adesso, concludono Alesi e Susinno, è diventato ineluttabile ed urgente dare seguito ai controlli richiesti, anche sugli edifici di Viale delle Alpi e zone limitrofe, per garantire la sicurezza e la serenità dei residenti.

Torna su
PalermoToday è in caricamento