Ballarò, il Cabs denuncia: "Tra i banchi del mercato in vendita spadini e uccelli protetti"

L'organizzazione di volontari attiva nel settore del bracconaggio ha riscontrato le irregolarità in via Giovanni Naso e Nino Martoglio: "Colpire anche gli acquirenti"

Gli "spadini" in vendita a Ballarò

Centinaia di uccelli protetti dalla legge e numerosi spadini in vendita a Ballarò. A denunciare le irregolarità, riscontrate ieri in via Giovanni Naso e Nino Martoglio, è il Cabs, un'organizzazione di volontari attiva nel settore del bracconaggio. 

"I venditori vendevano - afferma l'organizzazione - quanto rubato alla natura (la fauna selvatica è per legge "patrimonio indisponibile dello Stato") in totale tranquillità. Un reato, quello di ricettazione, che dovrebbe colpire anche gli acquirenti, i quali, invece, approfittando di un luogo della città che sembra godere di una inquietante propria sovranità, si affollavano nei banchi abusivi". 
 

Potrebbe interessarti

  • Meduse nelle coste palermitane e il falso mito della pipì: tutti i (veri) rimedi anti ustione

  • Magnesio, toccasana per la salute e non solo: perché i palermitani dovrebbero prenderlo

  • Abitare sostenibile, quando il cappotto termico a casa ti salva l'estate e il portafogli

  • Commercio a Palermo, nelle vie "in" affittare un negozio costa anche 165 mila euro l'anno

I più letti della settimana

  • Omicidio a Carini, uccide la compagna e si barrica dentro un negozio

  • Incidente in via Leonardo da Vinci, 28enne in scooter investito dal tram

  • Due dj, bar e duecento persone in pista: sequestrata discoteca abusiva a Mondello

  • Fiamme in una casa di via Altarello, nell’incendio morto un anziano

  • San Cipirello, 41enne trovato morto sul marciapiede di fronte casa: ipotesi omicidio

  • Monreale, si allontana da casa per bruciare le sterpaglie: pensionato trovato morto

Torna su
PalermoToday è in caricamento