Vendita illegale di uccelli di specie protetta, scattano denunce a Ballarò

Blitz dei carabinieri forestali all'interno del mercato: pizzicati alcuni ambulanti all'opera. Sono finiti nei guai per il reato di ricettazione di fauna selvatica

Blitz dei carabinieri forestali all'interno del mercato di Ballarò. Denunciati tre ambulanti sorpresi a vendere illegalmente uccelli selvatici di specie protette. I controlli sono stati effettuati ieri. "Ogni domenica mattina - spiegano i carabinieri - vengono illegalmente esposti per la vendita uccelli selvatici di cattura appartenenti a diverse specie protette. In questa occasione sono state fermate alcune delle persone intente alla vendita, che saranno denunciate per il reato di ricettazione di fauna selvatica".

Dalla Lipu commentano così: "Un’operazione importante e non priva di rischi che ha portato al sequestro di 51 esemplari di cardellino e 6 di verzellino e di alcune gabbiette e la denuncia di tre uccellatori". Dopo il sequestro, i fringillidi sono stati liberati in natura.

"Gli interventi di controllo effettuati nel mercato nel corso degli ultimi anni - si legge in una nota - hanno fortemente ridimensionato il numero di uccelli esposti, da qui il plauso del Cabs ai militari del nucleo Cites dei carabinieri forestale di Palermo.  Nonostante tali controlli, però, le vendite abusive proseguono, per cui è indispensabile intensificare gli interventi repressivi in quello che rimane il mercato abusivo più importante d’Italia".
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La lite dopo gli insulti alla moglie, sparatoria allo Zen: fermato un pregiudicato

  • Zona via Belgio, si suicida lanciandosi dal quarto piano: paura davanti a una scuola

  • Si cercano portalettere, Poste Italiane assume anche a Palermo

  • Allo Zen si torna a sparare, 48enne grave in ospedale

  • Falliscono colpo in casa e si "imbucano" a veglia funebre per evitare i carabinieri, 2 arresti

  • Detenuto suicida in carcere, indagata per omicidio colposo la direttrice del Pagliarelli

Torna su
PalermoToday è in caricamento