Supermercato al posto dei locali di Biagio Conte, l'appello: "Aiutiamolo"

Il senatore de L'Altra Europa con Tsipras, Francesco Campanella, si schiera col missionario a proposito della vendita dei capannoni tra via Archirafi e via Tirassegno

Biagio Conte

Tempi duri per Biagio Conte, da 27 anni al fianco degli ultimi. Le ultime voci parlando di un supermercato al posto dei locali destinati finora alla Missione Speranza e Carità. Il senatore de L'Altra Europa con Tsipras, Francesco Campanella, lancia un appello per scongiurare la vendita dei capannoni tra via Archirafi e via Tirassegno, gestiti da Biagio Conte nell'ultimo ventennio. "Siamo al fianco di Biagio Conte e del comitato spontaneo nato attorno alla Missione Speranza e Carità in questa difficile battaglia per la restituzione di una parte della struttura gestita dalla comunità".

Secondo Campanella, che ha ascoltato le testimonianze dei componenti del comitato spontaneo, “è compito delle istituzioni non lasciare sola la Missione di Biagio Conte, diventata negli anni barlume di speranza per tanti cittadini, non soltanto migranti, ma sempre più spesso anziani cittadini italiani abbandonati dai figli, famiglie in difficoltà economica, ragazze madri, che trovano una porta aperta e un pasto caldo, quando tutte le altre porte sono invece chiuse”.

Biagio Conte nei giorni scorsi aveva lanciato un appello al Papa e al presidente della Repubblica, Sergio Mattarella. "Sui capannoni - si legge in una nota - il comitato di via Archirafi ha condotto una lunga battaglia che, dopo anni di interlocutori pronti ad allargare le spalle, ha trovato invece conferma in un documento dell'Asp di Palermo, nel quale si suggeriva al curatore fallimentare di bonificare i tetti della 'ex Fonderia Basile' dall'amianto 'in scadente stato di conservazione'".

“Il timore – sottolinea Campanella – è che, a fronte degli elevati costi da sostenere per ottemperare all'invito dell'azienda sanitaria di Palermo, si sia scelta la più facile strada della vendita della struttura al fine di realizzare un nuovo supermercato in città, che avrebbe l'unico effetto di far lucrare pochi e costringere invece alla chiusura le tante piccole botteghe del quartiere”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

“Per questo motivo – conclude il senatore de L'Altra Europa – rispondo all'appello del comitato di quartiere per impedire che la struttura smetta di essere gestita dalla Missione Speranza e Carità. Sono certo che saremo in tanti a rispondere all'appello dei cittadini”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • L'entrata da Mondello, poi il volo su via Libertà: attesa per l'esibizione delle Frecce Tricolori

  • Donna incinta positiva al Coronavirus ricoverata al Cervello: è tornata a Palermo da Londra

  • Mega rissa a Ballarò, in trenta si affrontano a pugni e sprangate: ferito anche un bambino

  • Coronavirus, finalmente ci siamo: per la prima volta zero contagi in Sicilia

  • Incidente tra via Libertà e via Notarbartolo, medico cinquantenne muore dopo 10 giorni

  • Strage Capaci, Emanuele Schifani e quel papà mai conosciuto: "Non provo odio ma tanta rabbia"

Torna su
PalermoToday è in caricamento