Vandali devastano liceo a Villabate, distrutti anche gli strumenti per gli studenti disabili

Grate divelte, corridoi cosparsi di spray e alcol, lavagne rotte e altro ancora. Di fronte a questo scenario i collaboratori scolastici hanno chiamato i carabinieri. Il preside a PalermoToday: "Episodio che fa rabbia". Ma questo sarebbe già il terzo caso dell'anno

Uno dei corridoi del liceo Danilo Dolci di Villabate dopo la "visita" dei vandali

Hanno divelto una grossa ringhiera in ferro e sono entrati a scuola, hanno svuotato alcune bombolette spray lungo i corridoi e li hanno cosparsi di alcol denaturato. E come se non bastasse hanno distrutto i sussidi e gli strumenti destinati agli studenti disabili. Vandali in azione al liceo Danilo Dolci di Villabate dove qualcuno è entrato nel weekend e ha messo a soqquadro decine di aule. Ad accorgersene stamattina sono stati i collaboratori scolastici che, di fronte a quello scenario di devastazione, hanno chiamato i carabinieri.

“E’ la terza volta in quest’anno scolastico - spiega a PalermoToday il preside, Domenico Di Fatta - che qualche balordo si lascia andare con questi atti di puro vandalismo. Hanno rotto di tutto, hanno strappato i libri, i lavori e i disegni degli studenti. Stiamo lavorando per fare una stima dei danni e per rendere la scuola agibile quanto prima”. Per due classi è stato possibile trovare una sistemazione temporanea già stamattina utilizzando le dell’ex scuola media, mentre tutti gli altri potranno tornare fra i banchi domani.

“Il danno - aggiunge il preside Di Fatta - economicamente non dovrebbe essere ingente, ma è un episodio che ci fa molta rabbia”. Dopo la segnalazione fatta al 112 sul posto sono intervenuti i carabinieri per constatare i danni e avviare le indagini per risalire all’identità dei responsabili. Il liceo di via Alcide de Gasperi, succursale della palermitana Danilo Dolci, non è dotato di alcun sistema di videosorveglianza. Al termine dei primi sopralluoghi è stato accertato che i vandali non hanno rubato nulla.

Potrebbe interessarti

  • A cena fuori con tutta la famiglia, quali sono le pizzerie e i ristoranti bimbo-friendly a Palermo

  • Abitare sostenibile, quando il cappotto termico a casa ti salva l'estate e il portafogli

  • Estate uguale esodo al villino, ecco come i palermitani possono arredare la casa al mare

  • Gerani, i giardini palermitani ne sono pieni: come creare addobbi e segnaposto

I più letti della settimana

  • Vedono donna sola in casa e provano a violentarla: lei urla, marito la salva a suon di cazzotti

  • Tramonta il sogno cinese, crolla l'impero Z&H: sequestrati 7 centri commerciali

  • Lutto nel mondo del tifo palermitano, morto ultras della Curva Nord Inferiore

  • Il boss arrestato: "Mi tolgo il cappello davanti al figlio di Riina"

  • La Casa di carta, mistero svelato: al Politeama spunta la scritta: "Palermo è dei nostri"

  • Beneficiari del reddito di cittadinanza scrivono al sindaco: "Vogliamo pulire lo Zen"

Torna su
PalermoToday è in caricamento