Vaglia clonati nel Napoletano e incassati in banca a Palermo: "C'è una talpa"

Risparmi persi a causa di una truffa: si tratta di importi corposi, dai 10 mila ai 15 mila euro, versati da cittadini-correntisti di Gragnano e Castellammare di Stabia e incassati nelle filiali Unicredit del Palermitano 

Risparmi persi a causa di una truffa. Diversi vaglia postali, depositati negli uffici di Poste Italiane di Gragnano e Castellammare di Stabia, in provincia di Napoli, sono stati clonati da alcuni sconosciuti che hanno così ripulito i conti: un maxi raggiro collegato a movimenti sospetti nella zona palermitana. Sarebbero cifre molte alte, a causa degli interessi maturati. I soldi dei risparmiatori sarebbero stati incassati nelle filiali della Banca Unicredit del Palermitano. 

"Dalle indagini ancora in corso - scrive il sito campano Metropolis Web - ripercorrendo a ritroso la strada dei vaglia si arriva addirittura nell’hinterland palermitano. Lì dove, una probabile talpa, è riuscita a mettere a segno la truffa e prendere importi piuttosto corposi, dai 10 mila ai 15 mila euro versati da cittadini-correntisti di Gragnano e Castellammare di Stabia".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Sarebbero sei i vaglia postali clonati che hanno preso tutt’altra direzione, lasciando i legittimi possessori a mani vuote. I titolari degli assegni riprodotti hanno deciso di adire le vie legali presentando un decreto ingiuntivo alle Poste Italiane. Le indagini sono coordinate dalla Procura di Torre Annunziata

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Violento nubifragio si abbatte su Palermo, strade allagate e città sott'acqua

  • Incidente all'Acquapark, giovane batte la testa: ricoverato in gravi condizioni

  • Vendono frutta e verdura con il reddito di cittadinanza in tasca, nei guai 2 fratelli

  • Figlia morta dopo il Gratta e vinci perdente: chiesta condanna a 6 anni per la mamma infermiera

  • Rientra verso il b&b ma si perde e chiede indicazioni, turista picchiato e rapinato

  • Il principe Don Jaime di Borbone si sposa: nozze reali a Palermo

Torna su
PalermoToday è in caricamento