Vaccini a scuola, scatta obbligo del certificato: bimbo rimane fuori da un asilo comunale

Scaduta la proroga per l'autocertificazione, sono in corso le verifiche in tutte le scuole. L'assessore Marano: "Un caso soltanto su circa 2 mila iscritti che frequentano i servizi educativi del Comune". A metà settimana i dati completi dell'Asp

Il Centro vaccinazione di via La Loggia

Porte dell'asilo chiuse per un bimbo non in regola con il cerficato vaccinale. E' questo l'unico caso finora riscontrato in città nel giorno in cui è scattato l'obbligo della presentazione del certificato - imposto dalla legge Lorenzin - per i bambini da 0 a 6 anni. "Un caso soltanto sui 2 mila iscritti che frequentano i servizi educativi del Comune", precisa a PalermoToday l'assessore alla Scuola, Giovanna Marano, che sottolinea i "buoni risultati" ottenuti grazie alla campagna informativa di Palazzo delle Aquile (oltre 400 le famiglie direttamente coinvolte).

L'ultima proroga per l'autocertificazione scadeva ieri, ma trattandosi di un giorno festivo il termine è slittato a oggi. Bisogna però aspettare i dati dell'Asp - attesi a metà settimana - per avere il quadro completo della situazione a Palermo e provincia. Da verificare ci sono anche le posizioni dei bambini delle scuole statali. Le segreterie sono ancora impegnate a contattare i genitori che non hanno ancora fornito la documentazione, dopodiché dovranno trasmettere gli elenchi all'azienda sanitaria locale. Elenchi che verranno incrociati con i dati dell'anagrafe vaccinale. 

Vaccini, da oggi non si entra a scuola senza certificato 

In base alla legge, il rispetto degli obblighi vaccinali è un requisito per l’ammissione all’asilo nido e alle scuole dell’infanzia (da 0 a 6 anni), mentre dalla scuola Elementare in poi i bambini e i ragazzi possono accedere comunque a scuola e fare gli esami, ma - in caso non siano stati rispettati gli obblighi - viene attivato dall'Asp un percorso di recupero della vaccinazione ed è possibile incorrere in sanzioni amministrative da 100 a 500 euro. Sono esonerati dall’obbligo i bambini e i ragazzi già immunizzati a seguito di malattia naturale, e i bambini che presentano specifiche condizioni cliniche che rappresentano una controindicazione permanente e/o temporanea alle vaccinazioni.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Scomparsa da Campofiorito, vede disegno della figlia in tv e dà sue notizie: "Sto bene"

  • Maltempo in arrivo, attesi venti di burrasca e forti temporali: scatta l'allerta meteo arancione

  • L'agguato con la pistola e la rapina in mezzo al traffico, arrestato diciassettenne

  • Incassa il reddito di cittadinanza ma lavora (in nero) in un panificio, denunciato

  • "Tutte cose levate hai, pezza di tro...": le intercettazioni nella casa di cura delle violenze

  • Doppio pestaggio nella notte, in due picchiano le vittime mentre un terzo filma col cellulare

Torna su
PalermoToday è in caricamento