Università, illegittimo il test per l'ammissione ai corsi di Medicina

A stabilirlo è stata la sezione locale del Tar. La prova s'è svolta infatti lo scorso 8 aprile, in pieno anno scolastico per migliaia di diplomandi. La decisione ha effetto anche per i corsi di Odontoiatria

Il test per l'ammissione ai corsi di Medicina e Odontoiatria all'Università di Palermo è stato dichiarato illegittimo. A deciderlo è stata la sezione locale del Tar. Il test s'è svolto infatti lo scorso 8 aprile, in pieno anno scolastico per migliaia di diplomandi. Con questa decisione è stato accolto il ricorso di 150 studenti, riammessi così ai corsi, a cui presto si potrebbero aggiungere altri 500 futuri colleghi.

Il tribunale amministrativo ha accolto il ricorso presentato dagli avvocati Santi Delia e Michele Bonetti. Il Tar ha ritenuto fondata la censura relativa alla violazione della regola dell'anonimato in ragione dell'apposizione, sulla scheda anagrafica e in quella contenente i quesiti, oltre che del codice a barre, anche del codice alfanumerico di identificazione, il che per giurisprudenza costante, anche di questo Tar, comporta la violazione del principio dell'anonimato". Il Tar ha preso la stessa decisione per quanto riguarda le università di Messina e Catania, annullando anche in questi due casi i test d'ammissione.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Colpo al clan dell'Arenella, 8 arresti: c'è anche il boss accusato della strage di via D'Amelio

  • Donna di 52 anni muore al Policlinico, tensione in ospedale: familiari sporgono denuncia

  • La migliore arancina di Palermo? Simone Rugiati non ha dubbi: "E' quella di Sfrigola"

  • Giro di escort in pieno centro: facevano prostituire 10 palermitane, tre arresti

  • Mafia, la vedova Schifani sull'arresto del fratello: "Sono devastata, per me è morto ieri"

  • L'Arenella e lo Scotto da pagare: dallo "stigghiolaro" a Galati nella rete del racket

Torna su
PalermoToday è in caricamento