Ballarò, uccelli protetti in vendita a 10 e 25 euro: "Ricca vigilia di Natale per i bracconieri" 

A denunciare il fenomeno l'associazione antibracconaggio Cabs che domenica 24 dicembre ha fatto visita al mercato. I volontari lanciano un appello ai palermitani onesti: "Non acquistateli"

Un raro esemplare di frosone

Non si ferma, nemmeno durante le feste, la vendita di fauna protetta nel mercato di Ballarò. "Domenica 24 dicembre - denuncia l'associazione antibracconaggio Cabs -  erano esposti oltre 150 cardellini, venduti ad un presso minimo di 10 euro cadauno, ma vi erano anche rari frosoni, uccelli protetti dalla legge, venduti a 25 euro ad esemplare e le peppole, altri uccelli che si vedono raramente solo nel periodo invernale, proposti ad un prezzo minimo di 20 euro ciascuno". E' stata dunque una ricca vigilia di Natale quella dei bracconieri di Ballarò. "Tranquillizzati dalla scarsità degli interventi repressivi - continua il Cabs - hanno avuto mano libera nella vendita".

Secondo l'associazione antibracconaggio "la rinuncia dello Stato a colpire gli uccellatori ed a farli sloggiare dalla piazza, com’è avvenuto in altri luoghi per i parcheggiatori abusivi, rappresenta una gravissima sconfitta delle istituzioni, incapaci di far rispettare le leggi". I volontari lanciano un appello ai palermitani onesti: "Non acquistate gli uccelli protetti".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente in via Pitrè, muore travolto da uno scooter mentre passeggia con il cane

  • "C'è un uomo con un mitra sotto braccio!": panico alla Cala, arrivano le squadre speciali

  • Omicidio di Ana Maria, parla l'ex compagno: "Mi ha detto che aspettava un figlio da me"

  • Poliziotti si fingono inquilini e scovano super latitante in casa: arrestato Pietro Luisi

  • Incidente a Partinico, perde il controllo dello scooter e cade: morto 21enne

  • Zona via Belgio, si suicida lanciandosi dal quarto piano: paura davanti a una scuola

Torna su
PalermoToday è in caricamento