Blitz dei carabinieri a Ballarò, liberati 28 cardellini: 3 denunce

Nei guai anche un acquirente, denunciato in stato di libertà per il reato di ricettazione. Gli uccelli sono stati poi liberati nel parco della Favorita

Gli animali liberati nel Parco della Favorita

Ventotto cardellini e due verdoni liberati, tre denunce. E’ il risultato del blitz scattato questa mattina nel cuore del mercato di Ballarò nell'ambito di un'operazione mirata al contrasto del traffico illecito di fauna selvatica. In azione anche i carabinieri della compagnia di piazza Verdi e del centro anticrimine natura di Palermo-Nucleo Cites.

Il servizio congiunto dei militari forestali e dei colleghi del comando provinciale ha portato all’identificazione di tre persone. Due palermitani, un 60enne (T.C. le iniziali) e un 42enne (G.A.), "sono stati denunciati - spiegano i carabinieri - per i reati di ricettazione e detenzione di esemplari di specie selvatiche incompatibili con la loro natura e produttive di gravi sofferenze. Si tratta di due frequentatori del mercato di Ballarò che possedevano gli esemplari in quattro gabbiette anguste". Un acquirente, invece (si tratta di un 61enne, C.T. le sue iniziali) è stato denunciato in stato di libertà per il reato di ricettazione.

Dopo la visita dei veterinari gli animali sono stati liberati nel parco della Favorita in un’area idonea e compatibile con la stessa specie. 
“Ringraziamo - dichiara Giovanni Cumbo, delegato della Lipu di Palermo - tutti gli uomini impegnati nell’operazione antibracconaggio a Ballarò. L’ultimo blitz era stato effettuato appena due mesi fa. Questi interventi periodici sono molto importanti, in questo modo i venditori abusivi non si sentono più sicuri nella loro piazza. Speriamo siano passati i tempi in cui ogni domenica centinaia di fringillidi e altri animali selvatici venivano venduti alla luce del sole, e tra questi, molti esemplari appartenenti a specie rare. Ci auguriamo che si continui con questa linea di strategia, magari con interventi più assidui e cercando anche i magazzini di detenzione, poiché è probabile che solo una parte dei fringillidi venga portata a Ballarò. Questi piccoli uccelli vengono spesso messi in secondo piano dal punto di vista conservazionistico ma ricordiamo che cardellini, verzellini, verdoni e lucherini appartengono a specie protette dalla direttiva Uccelli". 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La lite dopo gli insulti alla moglie, sparatoria allo Zen: fermato un pregiudicato

  • Si cercano portalettere, Poste Italiane assume anche a Palermo

  • Allo Zen si torna a sparare, 48enne grave in ospedale

  • Centro Convenienza chiude e non consegna i mobili già pagati: "Clienti truffati"

  • Falliscono colpo in casa e si "imbucano" a veglia funebre per evitare i carabinieri, 2 arresti

  • "Violenza sessuale su una paziente": polizia arresta un medico

Torna su
PalermoToday è in caricamento