"Truffa sul trasporto dei dializzati", condannati a risarcire all’Asp 175 mila euro

Lo ha deciso la sezione giurisdizionale d'Appello della Corte dei conti per gli ex vertici dell'Arves. Avrebbero chiesto rimborsi per ogni paziente trasferito da casa all'ospedale, utilizzando però un pulmino dove salivano più persone

Condannati per una presunta truffa all’Asp risalente a 17 anni fa. La sezione giurisdizionale d’Appello della Corte dei conti ha emesso una sentenza con le quale chiede agli ex vertici dell’Arves, l’associazione regionale volontari emergenza soccorso, di risarcire una somma pari a circa 175 mila euro. Il raggiro, secondo l’accusa, avrebbe riguardato i rimborsi chiesti per trasportare i pazienti che dovevano sottoporsi alle dialisi.

Invece di portare i dializzati da casa all’ospedale uno per uno così come dichiarato avrebbero utilizzato, sostiene l’accusa, un pulmino. Sarebbero più di 5 mila i casi in questione tra il 1999 e il 2000. Condanna, dunque, per Claudio Scarfeo Giuliano, Sergio Scarfeo Giuliano, Santi Bellomare e Giuseppe Bellomare. Il primo è stato condannato anche in sede penale a 2 anni e 10 mesi, mentre gli altri sono stati assolti per la prescrizione dei reati loro contestati.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Miglior street food di Palermo, arriva Alessandro Borghese con i suoi "4 Ristoranti"

  • Incidente a Belmonte, Bmw finisce fuori strada e prende fuoco: morti due ragazzi

  • Via Maqueda, colpito alla testa mentre passeggia: grave 33enne

  • Morte di Giuni Russo, le rivelazioni di Donatella Rettore in tv e la polemica: "Non dice la verità"

  • Rovigo, palermitano strangola e uccide la moglie di 23 anni

  • Il duplice omicidio allo Zen, veglia notturna non autorizzata ai Rotoli: familiari allontanati

Torna su
PalermoToday è in caricamento