Raddoppio ferroviario, via ai lavori: "Entro il 2025 Palermo-Catania in treno in un'ora e 45 minuti"

Ad annunciarlo l'amministratore delegato di Rfi e commissario per l'itinerario Palermo-Catania-Messina, Maurizio Gentile. Presente alla cerimonia il ministro delle Infrastrutture Toninelli: "Una grande opera che significa prima di tutto normalità per i siciliani"

Il ministro Toninelli alla cerimonia di avvio dei lavori

Sono partiti oggi i lavori per il raddoppio della linea ferroviaria Palermo-Catania. L'obiettivo è accorciare la distanza tra le due principali città dell'Isola: "Entro il 2025 ci vorranno appena un'ora e 45 minuti di treno". Presenti alla cerimonia di avvio dei lavori nel cantiere del tratto di linea Bicocca-Catenanuova, il ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti Danilo Toninelli, l'assessore regionale alle Infrastrutture Marco Falcone, il sindaco di Catenanuova Carmelo Giancarlo Scravaglieri e l'amministratore delegato di Rete Ferroviaria Italiana e Commissario per l'itinerario Palermo-Catania-Messina, Maurizio Gentile. Il nuovo collegamento veloce permetterà di ridurre i tempi di percorrenza fra le due città e di garantire una maggiore capacità dei binari.

"E' la prima delle 10 grandi opere ferroviarie che daremo ai siciliani"

"Il commissariamento di quest'opera ha fatto sì che si potesse accelerare - ha spiegato Gentile -. Oggi si cambia marcia per le grandi opere ferroviarie in Sicilia e con l'avvio di questo cantiere entro il 2021 si vedrà realizzato il primo binario veloce e la riduzione dei tempi di percorrenza avverrà qui tra Catenanuova e Catania. Nel 2023 sarà avviato anche il secondo binario. Nel 2025 è prevista l'ultimazione dell'intera opera e si potrà raggiungere l'obiettivo di andare da Palermo a Catania in un'ora e 45 minuti". 

"Una grande opera da 8 miliardi complessivi - sottolinea Toninelli - un cantiere ferroviario che significa prima di tutto normalità per i siciliani che hanno diritto di spostarsi in modo efficiente, come accade in tutti i Paesi civili. Sono venuto qui a Catenanuova per il primo colpo di piccone dei lavori che porteranno al raddoppio della linea Palermo-Catania. Nel 2021 vedremo i primi effetti concreti e i primi benefici sul servizio. Nel 2025 l'opera sarà completa. E servirà a collegare meglio le due città più importanti di questa splendida isola, risparmiando praticamente un'ora di viaggio. Stiamo parlando di un collegamento fondamentale per i cittadini, le imprese, per il turismo siciliano. Sì, perché un intervento così importante, unito ai lavori in corso per condurre i binari sin dentro l'aeroporto di Catania, rappresenta l'esempio più grande di quella scommessa sull'intermodalità che abbiamo fatto e che vogliamo portare fino in fondo".

Raddoppio-3

Riaperto viadotto nell'Ennese, stop ai disagi sull'autostrada da Catania a Palermo

La nuova linea Palermo-Catania, parte integrante del Corridoio ferroviario europeo Ten-T Scandinavia-Mediterraneo, è uno degli interventi previsti per migliorare la mobilità in Sicilia. Ammonta infatti complessivamente a 13 miliardi di euro il piano di investimenti di Rfi (gruppo FS Italiane) per la realizzazione di nuove infrastrutture e il potenziamento tecnologico della rete esistente. Ecco il punto dei lavori:

Nodo ferroviario di Palermo

Il Passante ferroviario di Palermo è oggi concluso al 95%. I lavori per il ripristino del collegamento con l’aeroporto sono stati ultimati a luglio 2018. A ottobre è stato riattivato il collegamento tra la stazione di Palermo Centrale e l’aeroporto “Falcone e Borsellino”, mentre a dicembre 2018 è stato attivato il raddoppio della linea fra le stazioni di Palermo Centrale e Palazzo d’Orleans. L’investimento economico complessivo è circa 1,1 miliardi di euro. La chiusura dell’Anello ferroviario di Palermo, a singolo binario, ha l’obiettivo di estendere l’attuale servizio metropolitano fra Palermo Notarbartolo e Giachery. L’investimento economico complessivo delle due tratte è di circa 250 milioni di euro. Una volta completato, l’anello ferroviario limiterà l’utilizzo del trasporto privato e pubblico su gomma.

Linea Palermo-Messina

Sulla linea Palermo - Messina, i tratti Palermo-Fiumetorto-Ogliastrillo e Messina-Patti sono già stati oggetto di interventi di raddoppio e velocizzazione. E' in corso l’intervento di raddoppio del tratto Ogliastrillo-Castelbuono il cui completamento è previsto nel 2023. Sul tratto Castelbuono-Patti, sono in corso interventi di potenziamento tecnologico e velocizzazione della linea a semplice binario.

Velocizzazione Palermo-Agrigento

Gli interventi, conclusi a dicembre 2017 con l’attivazione della Variante Lercara, hanno riguardato l’adeguamento della linea, degli impianti tecnologici e delle opere civili. L’investimento economico complessivo è stato di 168 milioni di euro.

Palermo-Trapani via Milo

Gli interventi, attualmente in progettazione definitiva, prevedono l’adeguamento a nuovi standard tecnologici e la velocizzazione degli itinerari in corrispondenza degli scambi. Con la conclusione, prevista nel 2023, si potrà ripristinare il servizio commerciale sulla tratta Alcamo-Trapani via Milo, velocizzando i servizi: i tempi di viaggio tra Palermo e Trapani potranno scendere a un’ora e mezzo, con tre fermate intermedie, tempistiche competitive anche con la gomma. L’investimento complessivo è di 144 milioni di euro.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Palermo usa la nostra Partner App gratuita !

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia al ponte Oreto, ragazza si suicida lasciandosi cadere nel vuoto

  • Giovane esce di casa e scompare nel nulla: "Aiutateci a trovarlo"

  • La morte di "Ago" in viale Regione Siciliana, indagata l'automobilista che lo ha investito

  • Rap, presa la "banda di Bellolampo": rubavano gasolio da mezzi e cisterne, 21 arresti

  • Furti di gasolio in discarica, coinvolti dipendenti Rap: i nomi degli arrestati

  • Soccorsa in strada a Ballarò, donna di 30 anni muore prima dell'arrivo in ospedale

Torna su
PalermoToday è in caricamento