Raddoppio ferroviario, via ai lavori: "Entro il 2025 Palermo-Catania in treno in un'ora e 45 minuti"

Ad annunciarlo l'amministratore delegato di Rfi e commissario per l'itinerario Palermo-Catania-Messina, Maurizio Gentile. Presente alla cerimonia il ministro delle Infrastrutture Toninelli: "Una grande opera che significa prima di tutto normalità per i siciliani"

Il ministro Toninelli alla cerimonia di avvio dei lavori

Sono partiti oggi i lavori per il raddoppio della linea ferroviaria Palermo-Catania. L'obiettivo è accorciare la distanza tra le due principali città dell'Isola: "Entro il 2025 ci vorranno appena un'ora e 45 minuti di treno". Presenti alla cerimonia di avvio dei lavori nel cantiere del tratto di linea Bicocca-Catenanuova, il ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti Danilo Toninelli, l'assessore regionale alle Infrastrutture Marco Falcone, il sindaco di Catenanuova Carmelo Giancarlo Scravaglieri e l'amministratore delegato di Rete Ferroviaria Italiana e Commissario per l'itinerario Palermo-Catania-Messina, Maurizio Gentile. Il nuovo collegamento veloce permetterà di ridurre i tempi di percorrenza fra le due città e di garantire una maggiore capacità dei binari.

"E' la prima delle 10 grandi opere ferroviarie che daremo ai siciliani"

"Il commissariamento di quest'opera ha fatto sì che si potesse accelerare - ha spiegato Gentile -. Oggi si cambia marcia per le grandi opere ferroviarie in Sicilia e con l'avvio di questo cantiere entro il 2021 si vedrà realizzato il primo binario veloce e la riduzione dei tempi di percorrenza avverrà qui tra Catenanuova e Catania. Nel 2023 sarà avviato anche il secondo binario. Nel 2025 è prevista l'ultimazione dell'intera opera e si potrà raggiungere l'obiettivo di andare da Palermo a Catania in un'ora e 45 minuti". 

"Una grande opera da 8 miliardi complessivi - sottolinea Toninelli - un cantiere ferroviario che significa prima di tutto normalità per i siciliani che hanno diritto di spostarsi in modo efficiente, come accade in tutti i Paesi civili. Sono venuto qui a Catenanuova per il primo colpo di piccone dei lavori che porteranno al raddoppio della linea Palermo-Catania. Nel 2021 vedremo i primi effetti concreti e i primi benefici sul servizio. Nel 2025 l'opera sarà completa. E servirà a collegare meglio le due città più importanti di questa splendida isola, risparmiando praticamente un'ora di viaggio. Stiamo parlando di un collegamento fondamentale per i cittadini, le imprese, per il turismo siciliano. Sì, perché un intervento così importante, unito ai lavori in corso per condurre i binari sin dentro l'aeroporto di Catania, rappresenta l'esempio più grande di quella scommessa sull'intermodalità che abbiamo fatto e che vogliamo portare fino in fondo".

Raddoppio-3

Riaperto viadotto nell'Ennese, stop ai disagi sull'autostrada da Catania a Palermo

La nuova linea Palermo-Catania, parte integrante del Corridoio ferroviario europeo Ten-T Scandinavia-Mediterraneo, è uno degli interventi previsti per migliorare la mobilità in Sicilia. Ammonta infatti complessivamente a 13 miliardi di euro il piano di investimenti di Rfi (gruppo FS Italiane) per la realizzazione di nuove infrastrutture e il potenziamento tecnologico della rete esistente. Ecco il punto dei lavori:

Nodo ferroviario di Palermo

Il Passante ferroviario di Palermo è oggi concluso al 95%. I lavori per il ripristino del collegamento con l’aeroporto sono stati ultimati a luglio 2018. A ottobre è stato riattivato il collegamento tra la stazione di Palermo Centrale e l’aeroporto “Falcone e Borsellino”, mentre a dicembre 2018 è stato attivato il raddoppio della linea fra le stazioni di Palermo Centrale e Palazzo d’Orleans. L’investimento economico complessivo è circa 1,1 miliardi di euro. La chiusura dell’Anello ferroviario di Palermo, a singolo binario, ha l’obiettivo di estendere l’attuale servizio metropolitano fra Palermo Notarbartolo e Giachery. L’investimento economico complessivo delle due tratte è di circa 250 milioni di euro. Una volta completato, l’anello ferroviario limiterà l’utilizzo del trasporto privato e pubblico su gomma.

Linea Palermo-Messina

Sulla linea Palermo - Messina, i tratti Palermo-Fiumetorto-Ogliastrillo e Messina-Patti sono già stati oggetto di interventi di raddoppio e velocizzazione. E' in corso l’intervento di raddoppio del tratto Ogliastrillo-Castelbuono il cui completamento è previsto nel 2023. Sul tratto Castelbuono-Patti, sono in corso interventi di potenziamento tecnologico e velocizzazione della linea a semplice binario.

Velocizzazione Palermo-Agrigento

Gli interventi, conclusi a dicembre 2017 con l’attivazione della Variante Lercara, hanno riguardato l’adeguamento della linea, degli impianti tecnologici e delle opere civili. L’investimento economico complessivo è stato di 168 milioni di euro.

Palermo-Trapani via Milo

Gli interventi, attualmente in progettazione definitiva, prevedono l’adeguamento a nuovi standard tecnologici e la velocizzazione degli itinerari in corrispondenza degli scambi. Con la conclusione, prevista nel 2023, si potrà ripristinare il servizio commerciale sulla tratta Alcamo-Trapani via Milo, velocizzando i servizi: i tempi di viaggio tra Palermo e Trapani potranno scendere a un’ora e mezzo, con tre fermate intermedie, tempistiche competitive anche con la gomma. L’investimento complessivo è di 144 milioni di euro.

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Palermo usa la nostra Partner App gratuita !

Potrebbe interessarti

  • Bagno al mare dopo mangiato, sì che si può fare: tutta la verità sul (falso) mito

  • Cactus mania, avere piante grasse in casa non è solo bello ma fa anche (molto) bene

  • Fare la spesa risparmiando, 10 regole d'oro che i palermitani spreconi dovrebbero seguire

  • Punti neri, l'inestetismo della pelle da combattere: consigli e rimedi (anche fatti in casa)

I più letti della settimana

  • Centro storico, studentessa seguita e poi violentata sotto casa: fermati due bengalesi

  • Incidente sulla A29, auto contro il guardrail: muore 13enne, gravissimo il fratello

  • Tragedia in autostrada, bimbo di 9 anni in condizioni disperate: "Ha un gravissimo trauma cranico"

  • Blitz antimafia fra Palermo e New York, 19 arresti: decapitato mandamento di Passo di Rigano

  • Morto noto commerciante palermitano, era lo zio di Eleonora Abbagnato

  • E' morto il chirurgo Mezzatesta: "La medicina ha perso un genio"

Torna su
PalermoToday è in caricamento