Treno per l'aeroporto, c'è il via libera: da domani riprendono le corse

L'Agenzia nazionale della sicurezza ferroviaria ha dato l'ultima autorizzazione necessaria alla ripresa del servizio. La prima partenza alle 6,05 dalla stazione centrale, ultimo treno da Punta Raisi per la città alle 21.52

La data tanto attesa, e spesso rinviata, è finalmente giunta. Riparte il collegamento tra la stazione Notarbartolo e l'aeroporto Falcone-Borsellino. "Dopo tre anni e mezzo riprendono le corse dei treni. Impegno rispettato", annuncia l'assessore regionale alle Infrastrutture, Marco Falcone. Maria Grazia Marzoni, direttore dell'Agenzia nazionale della sicurezza ferroviaria, ha firmato i provvedimenti autorizzativi della tratta Notarbartolo-Punta Raisi. 

La prima corsa è in programma domani alle 6,05: dalla stazione di Palermo centrale partirà il treno Jazz diretto in aeroporto, ultima partenza da Punta Raisi per la città alle 21.52. Trenitalia prevede nei giorni feriali 61 treni al giorno –  convogli Jazz e Minuetto – con una cadenza di due treni ogni ora. Ci sarà un servizio più veloce e uno che effettuerà tutte le fermate. Da domani, assieme ai treni, saranno anche disponibili le due nuove fermate di La Malfa e Sferracavallo.

L'inaugurazione, prevista in un primo tempo per lo scorso 9 settembre, era stata rimandata proprio a causa della mancanza dei piani propedeutici all'autorizzazione da parte dell'Agenzia nazionale nazionale per la sicurezza delle ferrovie arrivata questo pomeriggio. Per accelerare l'iter lo scorso 26 settembre, il prefetto Antonella De Miro aveva messo attorno a un tavolo oltre 20 rappresentanti degli enti coinvolti, tra cui i vertici e i tecnici di Rfi, le forze dell'ordine, 118, Protezione civile, Comune di Palermo per la concertazione e la definizione dei piani. 

La scorsa setimana i vigili del fuoco avevano condotto un'esercitazione antincendio nella galleria ferroviaria Tommaso Natale per valutare "i reali tempi d’intervento dei soccorritori dei vigili e del personale di Rfi.

"Abbiamo mantenuto l'impegno, scongiurando che l'opera restasse l'ennesima incompiuta con un danno enorme per i cittadini - commenta il presidente della Regione Nello Musumeci -. Siamo soddisfatti del risultato raggiunto che consente l'entrata in funzione di un servizio essenziale non solo per la città di Palermo, ma per tutta la Sicilia occidentale. Nel contempo insieme all'assessore alle Infrastrutture Marco Falcone abbiamo chiesto a Rfi il mantenimento degli impegni per accelerare la conclusione di altre opere ferroviarie strategiche per la nostra Isola: l'apertura immediata del cantiere per la linea Bicocca-Catenanuova e il proseguimento della Ogliastrillo-Castelbuono". 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Colpo al clan dell'Arenella, 8 arresti: c'è anche il boss accusato della strage di via D'Amelio

  • La migliore arancina di Palermo? Simone Rugiati non ha dubbi: "E' quella di Sfrigola"

  • Giro di escort in pieno centro: facevano prostituire 10 palermitane, tre arresti

  • Sospetto caso di Coronavirus, mascherine e fuggi fuggi al pronto soccorso del Cervello

  • Mafia, la vedova Schifani sull'arresto del fratello: "Sono devastata, per me è morto ieri"

  • L'Arenella e lo Scotto da pagare: dallo "stigghiolaro" a Galati nella rete del racket

Torna su
PalermoToday è in caricamento