Trappeto, la Cgil alla manifestazione "Io mi indigno": "No all'apologia del fascismo"

Il sindacato parteciperà alla marcia organizzata per affermare pacificamente l'impegno di cittadini e associazioni a contrasto di ogni forma di recrudescenza antidemocratica. L'iniziativa è la risposta alle calze nere regalate da Forza Nuova ai bambini per la Befana

La Cgil Palermo partecipa domani a Trappeto alla manifestazione “Io mi indigno! Uomini e donne in cammino contro ogni fascismo” organizzata dalle associazioni della società civile. 

Il corteo partirà alle 9 da piazza Trapani e si snoderà lungo le vie del centro abitato, per affermare pacificamente l’impegno civico di cittadini e associazioni a contrasto di ogni forma di recrudescenza antidemocratica, sia essa locale che nazionale.

L’iniziativa è nata in risposta ai fatti accaduti a Trappeto il 5 gennaio scorso, alla vigilia dell’Epifania, quando alcuni esponenti di Forza Nuova, fiancheggiati da pezzi delle istituzioni locali,  hanno regalato calze nere della Befana ai bambini con l’intento dichiarato di affermare il ritorno dell’ideologia fascista.

“Saremo presenti alla manifestazione in difesa della democrazia, dei diritti civili, della nostra storia e dei principi contenuti nella Costituzione - dice il segretario generale Cgil Palermo Enzo Campo -. È importante che le istituzioni, assieme al sindacato, vigilino sul rispetto delle norme costituzionali, per riaffermare quotidianamente i valori democratici e il ripudio del fascismo, che sono a fondamento della Repubblica. Respingiamo con forza ogni atto provocatorio e ogni azione o intimidazione contraria a questi principi. Saremo a fianco delle associazioni  per chiedere il rispetto delle regole di convivenza civile”. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Rissa fuori dalla discoteca, ragazzo di 21 anni muore accoltellato a Terrasini

  • Colpo al clan dell'Arenella, 8 arresti: c'è anche il boss accusato della strage di via D'Amelio

  • La migliore arancina di Palermo? Simone Rugiati non ha dubbi: "E' quella di Sfrigola"

  • Giro di escort in pieno centro: facevano prostituire 10 palermitane, tre arresti

  • Sospetto caso di Coronavirus, mascherine e fuggi fuggi al pronto soccorso del Cervello

  • Mafia, la vedova Schifani sull'arresto del fratello: "Sono devastata, per me è morto ieri"

Torna su
PalermoToday è in caricamento