"Dammi i picciuli": in due assaltano la banca Don Rizzo di Trappeto, presi

I carabinieri hanno fatto scattare le manette ai polsi di due giovani, ritenuti gli autori della rapina messa a segno lo scorso 8 ottobre. I malviventi hanno minacciato i cassieri e si sono impossessati di seimila euro. Determinante l'analisi delle immagini riprese dalle telecamere di sorveglianza

La filiale della Banca Don Rizzo a Trappeto

I carabinieri hanno arrestato due uomini accusati di essere gli autori della rapina messa a segno l'8 ottobre dello scorso anno ai danni dell'agenzia della Banca Don Rizzo in via Raffaello Sanzio a Trappeto.

In manette G.C., 26 anni, e F.B., 38 anni. I due avrebbero portato via seimila euro. Secondo gli inquirenti si sono introdotti nell'istituto di credito e hanno minacciato i cassieri, intimando di consegnare loro in denaro disponibile in filiale. Determinante, ai fini delle indagini, l'analisi delle immagini riprese dal sistema di videosorveglianza.

"Uno dei due assalitori - spiegano i carabinieri - è stato ripreso mentre scavalcava con un balzo il bancone della cassa, si impossessava di una penna dalla scrivania e la puntava alla gola minacciando uno dei cassieri: 'Dammi i picciuli'. Mentre, nel frattempo entrava un secondo giovane rapinatore, vestito con una camicia azzurra a maniche lunghe, che portava degli occhiali da vista, che, allo stesso modo scavalcava il bancone posto a separazione tra la zona clienti e le casse e afferrava per la gola uno dei cassieri".  I  militari sottolineano la "spregiudicatezza dei due soggetti, che hanno agito in pieno giorno e a volto scoperto" e la "significativa capacità a delinquere. E' possibile evincere un'elevata e bel collaudata esperienza dei due".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Scomparso da oltre un giorno, 29enne trovato morto sotto il ponte di via Oreto

  • Incidente alla Favorita, auto si schianta contro un albero: un morto e una ferita grave

  • Una vita dietro la consolle, poi lo schianto in Favorita: "Antonio, rimarrai il mio miglior dj"

  • Reddito di cittadinanza, parte la fase 2: i lavori socialmente utili diventano obbligatori

  • Blitz antimafia a Belmonte Mezzagno, quattro arresti: "In carcere il nuovo capo"

  • Spopola a Palermo la truffa dello specchietto: "Piovono segnalazioni..."

Torna su
PalermoToday è in caricamento