Tram, trasferiti al deposito di via Castellana i primi treni delle linee 2 e 3

Completati i lavori all'officina Leonardo Da Vinci. I mezzi hanno lasciato di notte il deposito di Roccella su un carrello per il "trasporto speciale": si tratta dei primi tre dei nove treni che presteranno servizio

I treni trasferiti al deposito Leonardo Da Vinci

Trasferiti al deposito/officina Leonardo Da Vinci di via Castellana i primi tre veicoli tranviari. I treni hanno lasciato di notte il deposito di Roccella su un carrello per il "trasporto speciale". Si tratta dei primi tre dei nove treni che presteranno servizio sulle linee 2 e 3 della rete Tram.

Le operazioni di trasferimento dei veicoli da un deposito all’altro sono scattate subito dopo il completamento dei lavori nell’officina Leonardo Da Vinci, dove in questi giorni è stata avviata la sala di controllo dell’intero sistema tranviario. Il funzionamento della sala sarà sottoposto all’approvazione della commissione di agibilità a partire dal prossimo 6 ottobre. Nei prossimi giorni, l’Amat continuerà con il trasferimento dei restanti sei treni destinati al deposito di via Castellana, che consentiranno, tra le altre cose, di definire i lavori e i collaudi dell’intera rete tranviaria.


 

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Palermo usa la nostra Partner App gratuita !

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Politica

    "Governo parallelo basato su favori, amici e nemici": l'Antimafia disegna il sistema Montante

  • Politica

    Decreto Sicurezza, Orlando aggira gli uffici: avanti con le pratiche di residenza ai migranti

  • Politica

    Sgombero immediato per le case abusive in zone a rischio, via i sindaci che non applicano la legge

  • Cronaca

    "Dal totonero alle scommesse on line", così Splendore è diventato il "re" del gioco

I più letti della settimana

  • Omicidio allo Zen, sparatoria in strada: morti padre e figlio

  • Incidente mortale in via Roma, con l'auto uccide pedone e poi scappa

  • Gli omicidi dello Zen, un giovane si costituisce: "Sono stato io a sparare"

  • Omicidio nella notte: ucciso con un colpo di pistola in via Gaetano Costa

  • Il killer che parla, i 12 spari al tramonto e il silenzio dello Zen: "Una lite dietro l'omicidio"

  • Le salme di Tonino e Giacomo Lupo tornano allo Zen, il reo confesso: "Mi sono difeso"

Torna su
PalermoToday è in caricamento