Tram, accelerazione sulle nuove linee: entro settembre il progetto esecutivo

E' quanto assicurato dal Comune alla Cgil nel corso di un incontro con l'assessore Catania e i vertici dell'Amat. Clausola di salvaguardia per i lavoratori Eds, che si occupano della manutenzione. Fiom: "Fondamentale aprire i cantieri per creare nuova occupazione"

Uno dei rendering delle nuove linee

I progetti per le tre nuove linee del tram procedono spediti: entro il 20 settembre sarà presentato il progetto esecutivo e per l'appalto Eds della manutenzione, che scade a fine dicembre 2019, il Comune ha assicurato che nel bando sarà inserita la clausola di salvaguardia che tutela i lavoratori metalmeccanici impegnati.

Sono alcune delle rassicurazioni ottenute dalla Fiom nell'incontro che si è svolto oggi tra la Fiom Cgil, l'assessore comunale alla Mobilità, Giusto Catania, e i vertici di Amat. La Fiom ha chiesto di accelerare sulle grandi opere di Palermo. Al centro dell'attenzione, in particolare, le nuove linee del tram. "E' fondamentale aprire questi cantieri - dichiarano il segretario Fiom Cgil Palermo Francesco Foti e l'Rsu Fiom di Eds Alessio Barone - perché significa creare nuova occupazione non solo per i metalmeccanici ma per  tantissimi lavoratori palermitani, sia con  la realizzazione degli impianti che per la loro manutenzione. Palermo avrebbe finalmente una infrastruttura che la rende competitiva nel campo della mobilità e della difesa dell'ambiente".  

"L'incontro è stato positivo - aggiungono Foti e Barone - Ci hanno illustrato le fasi del progetto, che dovrà essere approvato in via definitiva dal Consiglio superiore dei Lavori pubblici per poi procedere al bando di gara, anche per le opere collegate, come i parcheggi previsti nelle varie fermate. C'è uno staff che settimanalmente si riunisce per esaminare tutti gli aspetti dell'opera. E per quanto riguarda la clausola di salvaguardia c'è l'impegno, come prevede la legge, al suo inserimento nel bando di gara per il cambio appalto". 

Grazie all'accordo azienda-Amat-Comune, firmato con l'assessore Giovanna Marano il 16 febbraio 2018, i lavoratori metalmeccanici di Eds, che curano l'impiantistica delle linee del tram, hanno ricevuto con regolarità le retribuzioni, dopo mesi di ritardi e di scioperi. Attualmente sulle linee esistenti operano in totale 70 lavoratori tra Eds Infrastrutture e Bombardier, che si occupano di tutte le manutenzioni.

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Palermo usa la nostra Partner App gratuita !

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Scomparso da oltre un giorno, 29enne trovato morto sotto il ponte di via Oreto

  • Incidente alla Favorita, auto si schianta contro un albero: un morto e una ferita grave

  • Calcio palermitano in lutto, è morto Carmelo Bongiorno

  • Reddito di cittadinanza, parte la fase 2: i lavori socialmente utili diventano obbligatori

  • Una vita dietro la consolle, poi lo schianto in Favorita: "Antonio, rimarrai il mio miglior dj"

  • Blitz antimafia a Belmonte Mezzagno, quattro arresti: "In carcere il nuovo capo"

Torna su
PalermoToday è in caricamento