Inaugurato il ponte sull'Oreto: sei corsie hi-tech per auto e tram

La nuova struttura ha sostituito il vecchio ponte Teste Mozze. La promessa dell'amministrazione comunale: lo stop al traffico e ai disagi. Il sindaco Leoluca Orlando: "Ogni tanto in Sicilia si inaugurano anche i ponti..."

L'inaugurazione del ponte Oreto - Foto Bonfardino

Ha impugnato la paletta rossa e ha ufficialmente aperto il tanto discusso ponte che collegherà piazza Scaffa con corso dei Mille. Il sindaco Leoluca Orlando si è così improvvisato vigile urbano, tra i sorrisi e le strette di mano degli automobilisti, che da oggi potranno attraversare il nuovo arco costruito su ciò che resta del fiume Oreto. L'inaugurazione del nuovo ponte è avvenuta alla presenza dell'assessore alla Mobilità, Giusto Catania, del vicesindaco Emilio Arcuri, del presidente di Seconda circoscrizione, Antonio Tomaselli, e dei responsabili di Sis e Amat (GUARDA VIDEO).orlando_ponte_oreto-2

Dopo mesi di deviazioni, la promessa è quella di porre fine al caos e ai disagi alla circolazione. Auto, moto e pedoni potranno infatti da oggi attraversare il ponte dallo stile futuristico che andrà a sostituire il Teste Mozze, buttato giù nel novembre scorso. Una struttura bianca, in metallo e antisismica, di circa 30 metri sia in lunghezza sia in larghezza, tanto resistente da poter reggere anche la linea 1 del tram. Sei le corsie, di cui quattro dedicate alle auto, con tanto di passerelle ciclo-pedonali. Nessun problema in vista dell'inverno e delle possibili piene del fiume in quanto l'opera è stata realizzata con il sistema della "spinta annullata" senza alcun pilastro. 

"Ogni tanto - dice soddisfatto il primo cittadino - in Sicilia si costruiscono anche i ponti. Abbiamo dato un contributo importante alla viabilità e siamo arrivati alla conclusione prima del Festino, come da impegno preso. Questo ponte è realizzato rispettando tutte le prescrizioni tecniche, senza andare a intaccare l'alveo del fiume Oreto, con accorgimenti tecnici come l'assenza di piloni che diminuiscono l'impatto ambientale". Adesso ci saranno circa due mesi di pre-esercizio. "Le opere sono finite - continua - ma saranno necessari tutti i lavori di messa in sicurezza e poi il nuovo direttore fisserà il giorno per l'inaugurazione della linea 1 del tram". Per la messa in funzione delle restanti due linee, bisognerà attendere invece la fine del prossimo anno. "Araciu, ci vuole il vento in Chiesa...", scherza il sindaco tra i curiosi. 

Un ponte nuovo di zecca dunque, a pochi metri dal ponte Ammiraglio, da poco dichiarato patrimonio dell'Umanità. "Sono molto felice. Oggi - dice l'assessore Catania - abbiamo un ponte che è patrimonio nuovo della città. Questa è la nostra idea: far parlare la storia e il futuro. Sono contento perché ripristiniamo una mobilità intorno a tutta l'area. Grazie ai commercianti e residenti che hanno sofferto per qualche mese ma che oggi si ritrovano con una viabilità migliorata e una nuova infrastruttura. Credo che abbiamo fatto un buon lavoro per la città". "L'assessore non solo pedonalizza ma inaugura anche ponti", ironizza di nuovo Orlando. 

A mostrarsi particolarmente positivo è però il vicesindaco Arcuri, che annuncia "Palermo sarà la città italiana con più mezzi di trasporto collettivo". Soddisfatto  - ma con delle richieste da rivolgere ad amministrazione e cittadini - il presidente Tomaselli. "Per la seconda circoscrizione - dice - è una bella pagina, ma ora arriva il momento più importante. Bisogna pensare a un piano parcheggi, alla viabilità e agli impianti semaforici e a mantenere pulita e decorosa questa parte della città". Un ultimo appello alle istituzioni: "Qui abbiamo la foce del fiume Oreto Serve un'opera di bonifica affinché non ci vergogniamo più di quest'area e possiamo mostrarla soddisfatti anche ai turisti che vengono a visitare ponte Ammiraglio". 

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Palermo usa la nostra Partner App gratuita !

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La lite dopo gli insulti alla moglie, sparatoria allo Zen: fermato un pregiudicato

  • Si cercano portalettere, Poste Italiane assume anche a Palermo

  • Allo Zen si torna a sparare, 48enne grave in ospedale

  • Falliscono colpo in casa e si "imbucano" a veglia funebre per evitare i carabinieri, 2 arresti

  • Detenuto suicida in carcere, indagata per omicidio colposo la direttrice del Pagliarelli

  • Centro Convenienza chiude e non consegna i mobili già pagati: "Clienti truffati"

Torna su
PalermoToday è in caricamento