Via Roma a doppio senso, Cassaro e via Maqueda pedonali: dal 1° agosto traffico rivoluzionato in centro

Nuovo piano della viabilità messo a punto dal Comune con una raffica di ordinanze. Nei giorni feriali l'intera via Maqueda sarà off-limits per le auto; in corso Vittorio Emanuele pedonalizzato anche il Cassaro basso. Ecco tutti i particolari

Via Roma

Via Roma a doppio senso, l'intera via Maqueda chiusa alle auto nei giorni feriali (eccetto dalle 7 alle 10 di mattina), l'istituzione di una nuova Ztl in corso Vittorio Emanuele e l'estensione della pedonalizzazione anche al Cassaro basso. Dal primo agosto (provvedimento slittato al 2) scatta la rivoluzione della viabilità voluta dal Comune, che ha emanato una raffica di ordinanze per riorganizzare il traffico nel centro storico della città. 

Scontro sulle isole pedonali, il Consiglio alla Giunta: "Decidiamo noi"

L'attuazione dei singoli provvedimenti avverrà graduatamene nell'arco di quattro giorni, con la polizia municipale presente nei principali incroci per regolare la circolazione. La sperimentazione si concluderà entro il 4 agosto, giusto il tempo per far metabolizzare agli automobilisti le novità e completare gli step previsti dalle ordinanze. 

La prima riguarda via Maqueda, che sarà off-limits anche nel tratto compreso tra piazza Giulio Cesare-corso Tukory e i Quattro Canti. Come già accade nella parte bassa (da tempo pedonalizzata), la circolazione sarà libera dalle 7 alle 10 del mattino. Cambia il senso di marcia: le auto infatti potranno accedere in via Maqueda da piazza Giulio Cesare e percorrerla in direzione Quattro Canti. Cambia pure la direzione di marcia in via Calderai: da via Roma verso via Maqueda, che diventa così "canale" di accesso al mercato di via Ballarò (da via Roma, via Calderai, via Ponticello, piazza Casa Professa).

Altra ordinanza cruciale è quella su via Roma, che diventa a doppio senso di marcia tratto compreso tra piazza Giulio Cesare e via Cavour. I veicoli che transitano in via Roma, in direzione via Cavour, potranno svoltare a sinistra in corrispondenza delle seguenti intersezioni stradali: via Torino, via Santa Rosalia, via Divisi, via Livorno, via Genova, via Napoli, via Epicarmo, ingresso Posta Centrale (altezza via Seminario Italo Albanese), via Bara all’Olivella, via Spinuzza. Il parcheggio di via Spinuzza resta esterno alla Ztl, ma da agosto le auto dovranno entrare in via Roma e uscire in via Cavour. Invece i veicoli che transitano in via Roma, in direzione piazza Giulio Cesare, potranno svoltare a sinistra in via Bara all’Olivella, via Zara (riservata ai soli mezzi di tutela e di scorta), via Montesanto. In via Roma non potranno transitare bus extraurbani e mezzi pesanti con massa superiori ai 35 quintali.

mappa comune viabilità-2

In corso Vittorio Emanuele viene la "Ztl Cassaro Centrale", che rende pedonale l'area tra i Quattro Canti e via degli Schioppettieri, fatta eccezione per una corsia di marcia centrale (in senso unico) riservata al transito dei veicoli autorizzati con limite di velocità fissato a 10 Km/h. La circolazione dei mezzi nella Ztl è libera dalle 7 alle 10, lungo tutto il tratto stradale da piazza Villena (Quattro Canti) a via Roma; mentre dalle 10 alle 7 del giorno successivo vige la chiusura al transito veicolare. Nei giorni festivi, da piazza Giulio Cesare a via Calderai-via Ponticello, stop alle auto di 24 ore. Pedonalizzato anche il Cassaro basso, ovvero quella parte di corso Vittorio Emanuele che dall'incrocio con via Roma scende fino a piazza Marina. I residenti della Ztl "Cassaro basso" potranno ottenere un pass e sarà consentito l’accesso a taxi, carrozze e piccoli bus turistici. Via libera pure ai clienti delle strutture alberghiere.

"Una piccola rivoluzione - afferma il sindaco Leoluca Orlando - che si inserisce nella più grande rivoluzione del traffico e della mobilità a Palermo. Una rivoluzione che in questi anni è andata di pari passo con quella culturale, segno ne sia il fatto che commercianti e residenti erano prima contrari alle pedonalizzazioni ed oggi le chiedono a gran voce. Ovviamente questi provvedimenti non riguardano soltanto il centro storico, perché la loro ricaduta positiva riguarda tutta la città, come dimostra il fatto che nelle rinate via Maqueda e Vittorio Emanuele oggi lavorino centinaia di Palermitani che, certamente, non sono tutti residenti del centro storico".

"Un provvedimento importante - conclude Giusto Catania, assessore alla Mobilità - per la viabilità del centro e soprattutto per la sua vivibilità e fruizione; un provvedimento che possiamo considerare la naturale evoluzione del percorso avviato all'inizio di questa esperienza amministrativa, che ha puntato molto sulle pedonalizzazioni e sulla restituzione ai cittadini di tanti spazi di vivibilità".

Articolo modificato il 2 agosto alle 13 // Modificata la data dell'avvio del provvedimento 

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Palermo usa la nostra Partner App gratuita !

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Colpo al clan dell'Arenella, 8 arresti: c'è anche il boss accusato della strage di via D'Amelio

  • La migliore arancina di Palermo? Simone Rugiati non ha dubbi: "E' quella di Sfrigola"

  • Giro di escort in pieno centro: facevano prostituire 10 palermitane, tre arresti

  • Sospetto caso di Coronavirus, mascherine e fuggi fuggi al pronto soccorso del Cervello

  • Mafia, la vedova Schifani sull'arresto del fratello: "Sono devastata, per me è morto ieri"

  • L'Arenella e lo Scotto da pagare: dallo "stigghiolaro" a Galati nella rete del racket

Torna su
PalermoToday è in caricamento