I 120 mila euro raccolti al Teatro Massimo e il maxi regalo da Petralia: Cuffaro di nuovo in Burundi

Vestiti per bambini, alimenti non deperibili, computer, migliaia di occhiali da vista per i più piccoli, e ancora, le sementi di frumento e mais e persino attrezzature mediche. C'è tutto questo nel container arrivato in Africa. L'ex governatore siciliano, dopo il carcere, si è dedicato al volontariato

Totò Cuffaro in Africa

Vestiti per bambini, alimenti non deperibili, computer, migliaia di occhiali da vista per i più piccoli, e ancora, le sementi di frumento e mais e persino attrezzature mediche. C'è tutto questo nel container arrivato in Burundi, insieme con l'ex governatore siciliano Salvatore Cuffaro, Totò per tutti, che si è recato in Africa per consegnare la somma di denaro raccolta di recente durante una serata di beneficenza al Teatro Massimo di Palermo e gli oggetti raccolti negli ultimi mesi con la sua onlus 'Aiuti-Amo il Burundi'.

"Alle 23 di giovedì sono partito da Roma per Addis Abeba per poi raggiungere il Burundi - ha spiegato Cuffaro in una intervista all'Adnkronos -. Abbiamo raccolto oltre 120 mila euro nella serata di gala del Teatro Massimo. E li consegneremo ai vari orfanotrofi, ma non solo".

Nel container arrivato in Africa "oltre 20 scatoloni pieni di vestitini per bambini, abbiamo ricevuto dall'ospedale San Raffaele computer dismessi, un'ottica di Petralia, nelle Madonie, ha regalato 1.500 paia di montature e vetri - ha raccontato Cuffaro -. I ragazzi del Rotary che hanno fatto una raccolta di fondi, hanno portato libri, quaderni e vestiti. E ancora, generi alimentari non deteriorabili, attrezzature mediche, ad esempio, ecografi portatili, elettrocardiografi, strumenti per dentisti".

Un chirurgo in pensione ha regalato a Cuffaro "una mini sala operatoria urologica", dice l'ex Governatore. Nel container arrivato in Africa anche "le sementi di frumento e mais - come ha spiegato l'ex presidente della Regione siciliana, che tre anni fa ha scontato una pena a sette anni di carcere per favoreggiamento aggravato a Cosa nostra e da allora si dedica al volontariato -. I loro terreni sono in condizioni di fare due raccolti di grano in un anno, lo abbiamo sperimentato con l'istituto di agraria. Basta mostrare loro come funzionano e cosi imparano la semina". "Ci stiamo attrezzando anche per avere due mezzi agricoli, due trattori. Tutto quello che serve. E lì serve tutto - dice Cuffaro - Stavolta non resto molto tempo, per motivi familiari, ma a fine gennaio ci torno per restarci molto di più".

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (15)

  • Ottimo.

  • Avatar anonimo di Palermitano a Bologna
    Palermitano a Bologna

    Cuffaro però potevi portare con te Orlando tanto a Palermo non serve a niente magari li con te può essere utile

  • Cuffaro, perché non ti sei portato ad Orlando? Cmq sei sempre in tempo. ah! dimenticavo, se ci riesci, rimaneteci per il resto della vostra vita in Burundi.

  • Toh, chi si rivede!

  • Il carcere spesso migliora le persone!!!

  • Che ci resti almeno 11 mesi l'anno....

    • 11 mesi e 29 giorni almeno!

  • I Nel finale usate sempre le recensioni di un articolo per babbiare e nominare sempre Orlando senza pensare alla serietà e gravità dell articolo. Dopo aver gestito i soldi dei Siciliani con spregiudicatezza, come sentenza e fatti dichiarano, accumulato denaro e imprese, dopo non essersi pentito e non aver sputato una parola su tutto ciò che ha fatto, e quindi lasciando tutto intatto....voi dite: bella cosa!! Ma avete dimenticato ciò che ha fatto?? Basta fare il volontario ed esser pentito ,e farne pubblicità?? Ma dove dorme li? Lo avete visto? Lo seguite? Ci sono migliaia di volontari e cooperanti nel mondo che non vengono neanche nominati, che sopravvivono aiutando il prossimo....Quindi avete già dimenticato tutto....il periodo più buio della Sicilia, i rimborsi pazzi per le dialisi e servizi sanitari, gli arresti delle talpe Riolo e Ciuro( forze dell' ordine), dell ' Ing. Aiello, i colloqui con Guttadauro riguardante le microspie,e poi vi indignate per due disperati che occupano le case, che anche se qualcuno sarà un indegna persona ,non hanno almeno tolto la dignità a tutta la collettività. Cose ben più gravi di uno scippo in strada, ci hanno scippato la nostra dignità tessendo una tela clientelista, oligarchica se non monopolistica e malefica....la regione..gli uffici sono ancora pieni di Cuffariani...Lombardia i etc etc etc.....Se la mafia...Cosa Nostra è bianca come la si fa a vedere.....quindi caro Totò quando fai ste cose tienitelo per te come facevi quando acquisivi Vigne, Casali Autolinee e la nostra dignità

    • Veramente cuffaro non è mai stato condannato per aver speso soldi dei siciliani...ne tanto merno indagato per questo....ha subito una condanna per concorso esterno in associazione mafiosa, interamente scontata, che non ne fa un mafioso ma un collaborazionista e la differenza è grande....si è sempre proclamato innocente quindi pentirsi di che? Invece di diffamare (e attento che ha già ricevuto decine di migliaia di euro di risarcmento pr diffamazione,...) vediamo cosa sei in grado di fare per aiutare chi sta peggio di te oltre lle tue brillanti invettive.....

  • Avatar anonimo di KIWI
    KIWI

    Orlando prenda davvero esempio da Cuffaro, che seppur con un passato moooolto movimentato, sta cercando di rimediare. I veri poveri sono quelli che restano in Africa e non questi che sbarcano qui in Italia, ed è proprio in Africa che bisogna aiutarli, ma ovviamente ai poteri forti ciò non garba.

  • ollando ...vai ..vai ...in burundi ...tanto qui a palermo e come se non ci fosse nessuno

  • Avatar anonimo di Senzapaura
    Senzapaura

    Signor sindaco prenda esempio.

  • Complimenti......! Ottima iniziativa ????

  • Salvatore Cuffaro è andato in Burundi? Avrebbe dovuto portarsi dietro Leoluca Orlando...quello con la passione per gli Africani meno fortunati. Sarebbe stato felicissimo se qualcuno lo avesse portato a fare un pò di beneficenza in Burundi.

    • e magari senza riportarlo indietro

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Lo Zen si ferma per i funerali di Antonino e Giacomo Lupo: "Per sempre nei nostri cuori"

  • Cronaca

    Marito e moglie posteggiatori in via La Malfa, arriva la polizia: donna nei guai per minacce

  • Video

    Il caso Biondo a Le Iene, il mistero del colpo in testa e dei tweet prima del ritrovamento | VIDEO

  • Cronaca

    Zona viale Strasburgo, il buio non fa più paura: tornano in funzione 80 punti luce

I più letti della settimana

  • Omicidio allo Zen, sparatoria in strada: morti padre e figlio

  • Incidente mortale in via Roma, con l'auto uccide pedone e poi scappa

  • Gli omicidi dello Zen, un giovane si costituisce: "Sono stato io a sparare"

  • Omicidio nella notte: ucciso con un colpo di pistola in via Gaetano Costa

  • Il killer che parla, i 12 spari al tramonto e il silenzio dello Zen: "Una lite dietro l'omicidio"

  • Le salme di Tonino e Giacomo Lupo tornano allo Zen, il reo confesso: "Mi sono difeso"

Torna su
PalermoToday è in caricamento