Visite specialistiche: da domani il ticket si paga pure con Lottomatica

L'iniziativa è dell'Asp di Palermo. A disposizione oltre 500 punti in provincia e 225 in città. Intanto l'assessorato regionale cerca risorse per non applicare del tutto il tagliando da 10 euro

Prenotazioni per visite specialistiche? Ora si può anche attraverso Lottomatica. Da domani, infatti, sarà possibile pagare il ticket per le visite all’Asp di Palermo, anche in uno dei 30 mila punti vendita della nota rete sparsi nell’intero territorio nazionale, di cui oltre 500 nel palermitano e 225 in città.

Per usufruire del servizio sarà necessario esibire il codice riportato nel memorandum rilasciato dal Cup dell’Azienda sanitaria al momento della prenotazione o fornire il codice fiscale dell’utente beneficiario della prestazione. Eseguito il pagamento, all'assistito verrà rilasciato a titolo di "ricevuta" uno scontrino valido a tutti gli effetti, anche fiscali.

“L’accordo con Lottomatica Italia Servizi ci consente di mettere a disposizione degli assistiti una vasta rete di sportelli dove potere comodamente pagare il ticket per le prestazioni specialistiche – ha spiegato il Direttore generale dell’Asp di Palermo, Salvatore Cirignotta –. Il servizio, che si aggiunge a quelli già offerti dall’azienda, permetterà agli utenti di non essere vincolati agli orari di ufficio dei nostri sportelli”. Il costo del servizio a carico dell’utente, così come avviene nelle altre aziende sanitarie del resto d’Italia che usufruiscono di questa modalità di pagamento del ticket,  sarà di 1,55 euro.

Ed intanto l’assessorato regionale alla Salute sta lavorando per verificare di non applicare del tutto il ticket sanitario da 10 euro per le visite sanitarie. L’assessore regionale alla Salute Massimo Russo ha detto che sarà necessario attendere la pubblicazione della nuova legge per poi tentare di trovare delle risorse per alleviare la grossa spesa per i pazienti.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Insospettabile palermitana si prostituiva: la vicenda finisce a processo

  • Tony Colombo e la camorra, nervi tesi da Giletti: lui minaccia di lasciare lo studio

  • La mafia palermitana del dopo Riina: "Comandano i boss anziani, mettono tutti d'accordo"

  • I "tre coni" del Gambero Rosso a Cappadonia: suo il gelato più buono della Sicilia

  • Documenti falsi e truffa sulle protesi, bufera all'ospedale Civico: arrestato primario

  • Via Marchese di Roccaforte, comprano borragine ma è mandragora: gravi madre e figlia

Torna su
PalermoToday è in caricamento