Testa di agnello sul sedile dell’auto: intimidazione a sindacalista

Costantino Guzzo, responsabile regionale dell'Usb per la Formazione Professionale: "Stavo accompagnando mia moglie a casa della madre ma appena saliti in macchina abbiamo sentito uno strano odore"

La testa di agnello trovata in auto

Sul sedile posteriore dell’auto ha trovato una testa di agnello mozzata. E' l'amara sorpresa "riservata" a Costantino Guzzo, responsabile regionale del sindacato Usb per la Formazione Professionale. “Sono ancora confuso – ha commentato Guzzo –. Stavo accompagnando mia moglie a casa della madre ma appena saliti in macchina abbiamo sentito uno strano odore e abbiamo visto la testa insanguinata sul sedile. Questo avvertimento, che mi preoccupa e che non sottovaluto, arriva all’indomani delle mie dichiarazioni sul giudice fallimentare Giuseppe Sidoti, sospeso perché accusato di avere salvato dal fallimento il Palermo. Sidoti è lo stesso giudice che, invece, ha decretato il fallimento dello Ial, buttando in mare la vita di un migliaio di dipendenti".

Guzzo, ex dipendente dello Ial e oggi sindacalista, da anni denuncia le irregolarità che hanno contraddistinto la gestione della Formazione in Sicilia. Presentata denuncia ai carabinieri.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente in via Pitrè, muore travolto da uno scooter mentre passeggia con il cane

  • "C'è un uomo con un mitra sotto braccio!": panico alla Cala, arrivano le squadre speciali

  • La lite dopo gli insulti alla moglie, sparatoria allo Zen: fermato un pregiudicato

  • Zona via Belgio, si suicida lanciandosi dal quarto piano: paura davanti a una scuola

  • Allo Zen si torna a sparare, 48enne grave in ospedale

  • Si cercano portalettere, Poste Italiane assume anche a Palermo

Torna su
PalermoToday è in caricamento