Termini Imerese, cavi di rame rubati dal deposito ferroviario: tre arresti

In manette tre uomini di 37, 40 e 48 anni. I militari li hanno notati mentre lavoravano l'oro rosso. Inizialmente sono riusciti a fuggire, ma dopo alcune settimane di indagini sono stati rintracciati. Sono accusati di ricettazione

Lo scorso 13 settembre il furto di una cospicua quantità di cavi in rame dal deposito ferroviario di Termini Imerese, oggi tre arresti. I carabinieri hanno notificato un'ordinanza di custodia cautelare ai domiciliari per Roberto e Francesco Canta, di 37 e 40 anni. Mentre per Salvatore La Bua è scattato l'obbligo di dimora. 

I tre erano stati visti armeggiare con i cavi, ma erano riusciti a scappare lasciando sul posto oltre 20 metri di oro rosso. I carabinieri li avevano però riconosciuti e hanno avviato le indagini, fino all'arresto per ricettazione.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Maltempo in arrivo, attesi venti di burrasca e forti temporali: scatta l'allerta meteo arancione

  • Incidente a Corleone, auto sbanda e finisce contro un albero: morto diciannovenne

  • Incidente mortale in viale Croce Rossa, automobilista travolge e uccide una donna

  • Conti in banca, auto di lusso e un ristorante: sequestrati beni a un 37enne di Partinico

  • Tutti pazzi per il "black friday", ecco i negozi a Palermo dove trovare sconti e fare affari

  • Doppio pestaggio nella notte, in due picchiano le vittime mentre un terzo filma col cellulare

Torna su
PalermoToday è in caricamento