Via Emilia, tentano rapina in banca: poi la fuga tra le bancarelle del mercatino

Due persone sono entrate nella filiale Unicredit e - facendo intendere di essere armati - hanno minacciato gli impiegati chiedendo di aprire la cassaforte. Al rifiuto dei dipendenti sono scappati via, proprio mentre stava per intervenire la polizia. Le immagini riprese dalle telecamere

La polizia entra all'interno della banca

Goffo tentativo di rapina in banca all'Unicredit si conclude con una fuga tra le bancarelle del mercatino. Due banditi sono entrati questa mattina nella filiale di via Emilia, si sono diretti verso le casse e hanno minacciato i dipendenti. Lasciando intendere di essere armati hanno chiesto loro di aprire la cassaforte per svuotarla e fuggire con il bottino, ma qualcosa non è andata secondo i piani e i due hanno dovuto abbandonare il progetto criminale.

A spiazzare i due rapinatori la risposta data dai cassieri della banca: "E' una cassa temporizzata, noi non possiamo aprirla". In quello stesso frangente il direttore della filiale ha chiamato il 113, consentendo alla volanti di arrivare in pochi secondi. Gli agenti sono scesi dalle auto, hanno imbracciato i mitra e si sono fiondati davanti alla banca ingaggiando un inseguimento a distanza tra le bancarelle del mercatino della vicina viale Campania. Inseguimento in cui hanno avuto la meglio i banditi, che sono riusciti a far perdere le loro tracce.

Attendere un istante: stiamo caricando il video...
Attendere un istante: stiamo caricando il video...

Gli investigatori hanno battuto a lungo la zona nella speranza di trovare i responsabili, procedendo poi con l'acquisizione delle immagini delle telecamere e ascoltando i testimoni presenti in banca al momento dell'irruzione.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (7)

  • Per poco ci lasciavano la pelle essendo disarmati ..l’ignoranza non conosce limiti

    • No, son troppo tranquilli.

  • Tentativo goffo, ed intanto l'hanno fatta franca.... Scommettiamo che gli ambulanti hanno dato il loro contributo?

  • Poveri sprovveduti, i più pericolosi. Magari erano disarmati sperando chissachè.

  • ahi ahi mali finiu

  • nessun commento..

  • si avvicina Natale

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Il racconto di un palermitano: "Ero con Fabrizio Corona, ecco come ci hanno aggredito nel bosco della droga"

  • Cronaca

    Neonata trovata morta nella culla, lacrime e disperazione alla Guadagna

  • Cronaca

    "Aiutatemi, ha ingerito qualcosa da terra" ma è hashish: bimba di 3 anni ricoverata

  • Mafia

    Pizzo, "legnate" agli incorruttibili e mazzette: così i boss gestivano l'ippodromo

I più letti della settimana

  • "Le chiamate arancine? Non vendetele", Antica Focacceria stoppata a Catania

  • Incidente a Verona, con la moto contro un Suv: muore palermitano di 23 anni

  • "Ma qua volete stare gratis? Smontate tutto": quando la mafia fa chiudere i ristoranti

  • Una mattinata di ordinaria follia: ruba auto a una donna, poi fugge e si schianta alla Noce

  • Si ribella al pizzo, filma il suo estorsore con una telecamera nascosta e lo fa arrestare

  • "Lo dobbiamo 'struppiare' al palermitano? Ci tiriamo 4 'scopettate' nella macchina..."

Torna su
PalermoToday è in caricamento