Giornata mondiale del diabete, il Palazzo Reale e il Teatro Massimo illuminati di blu

L'obiettivo dell'iniziativa è sensibilizzare sul tema per fare prevenzione. La malattia, sempre più diffusa, è infatti spesso poco conosciuta: in Italia sono quasi quattro milioni i diabetici ma uno su tre non sa di essere malato

Il Teatro Massimo illuminato di blu - Foto di Michele Girone

Il Palazzo Reale e il Teatro Massimo si illuminano di blu in occasione della Giornata mondiale del diabete che dal 1991, quando fu istituita dall'International diabetes federation e dall’Organizzazione mondiale della sanità, si celebra il 14 novembre e mette in campo almeno un migliaio di iniziative in tutta Italia legate alla conoscenza e alla prevenzione della patologia.

La malattia, sempre più diffusa, è spesso poco conosciuta: in Italia sono quasi quattro milioni i diabetici ma uno su tre non sa di essere malato. La malattia che attacca vari organi è sistemica anche in senso metaforico, perché coinvolge nella sua gestione tutta la famiglia. Il tema dell'edizione 2019 della Giornata è proprio la famiglia: il diabete è una malattia che può essere anche molto invalidante e tutti i familiari devono essere coinvolti nella prevenzione e nella sua gestione.

Il diabete di tipo 2, una patologia cronica che colpisce indipendentemente dal sesso e dall’età, è maggiormente presente in età adulta e la cui incidenza aumenta con l’età anagrafica, è prevenibile in oltre l’80% dei casi, a differenza del tipo 1, con l’adozione di uno stile di vita sano. Buone abitudini alimentari e un’attività fisica adeguata, dove il ruolo della famiglia è fondamentale per metterle in atto, sono assolutamente necessarie. E i familiari giocano sempre un ruolo di primo piano anche con i diabetici di tipo 1, dalla gestione delle terapie al riconoscimento dei segnali di allarme e delle complicanze. "Dal punto di vista economico – spiega Michele Girone (paziente esperto EUPATI) –si stima che 20 miliardi siano i costi diretti e indiretti della malattia: la voce più alta è naturalmente quella dell’ospedalizzazione (circa 7 miliardi) ma pesano anche le assenze dal lavoro (5 miliardi) e i prepensionamenti (7 miliardi)".

La Giornata, che corrisponde alla data di nascita di Frederick Banting (il co-scopritore dell'insulina con Charles Best nel 1922), è organizzata da Diabete Italia - FANDassociazioni di volontariato nazionali che operano nel settore della diabetologia, e ha i patrocini di Aip Associazione italiana podologi, Anmo Associazione nazionale medici direzioni ospedaliere, Sia Società italiana di andrologia, SIdP Società italiana di parodontologia e implantologia, Siia Società italiana dell'ipertensione arteriosa, Sip Società italiana di pediatria, ASSOFARM Farmacie Comunali, IAPB Italia Onlus Agenzia Internazionale per la Prevenzione della Cecità, Coni, Croce Rossa e ANCI Associazione Nazionale Comuni Italiani, Portale Diabete, con la media partnership di Rai – Responsabilità Sociale.

Nei giorni che vanno dal 4 al 17 novembre in oltre 500 città d’Italia verranno organizzate migliaia di attività per informare e coinvolgere tutti nella prevenzione e nella gestione della patologia. Nelle piazze, nei gazebo e nei banchetti predisposti dai volontari sarà possibile per i cittadini valutare il rischio di sviluppare il diabete nei prossimi anni compilando un semplice questionario e ricevere suggerimenti e materiale informativo dedicati alla prevenzione e alla corretta gestione del diabete. Inoltre molti servizi di diabetologia e ambulatori di Mmg saranno disponibili ad effettuare lo screening nei soggetti a rischio e lo stesso faranno più di 200 farmacie comunicali aderenti ad Assofarm. 
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente in via Pitrè, muore travolto da uno scooter mentre passeggia con il cane

  • "C'è un uomo con un mitra sotto braccio!": panico alla Cala, arrivano le squadre speciali

  • Omicidio di Ana Maria, parla l'ex compagno: "Mi ha detto che aspettava un figlio da me"

  • Poliziotti si fingono inquilini e scovano super latitante in casa: arrestato Pietro Luisi

  • Incidente a Partinico, perde il controllo dello scooter e cade: morto 21enne

  • Zona via Belgio, si suicida lanciandosi dal quarto piano: paura davanti a una scuola

Torna su
PalermoToday è in caricamento