Sperone sotto shock, annuncia suicidio su Facebook e si toglie la vita

Un uomo di 38 anni - molto conosciuto nel quartiere - ha deciso di farla finita dopo aver scritto un messaggio di addio sul social network: "Ricordatevi chi ero, ciao"

Una storia che ha dell'incredibile con un epilogo tragico. Un post su Facebook per annunciare la propria morte. Ovvero la scelta di suicidarsi, impiccandosi: "Ricordatevi chi ero, ciao". Così un 38enne ha deciso di togliersi la vita. E' successo ieri allo Sperone. Nel quartiere la notizia ha creato sgomento, rabbia e incredulità. "Era un ragazzo amato da tutti - scrive chi lo conosceva bene - si è suicidato per colpa dello Stato che non dà un lavoro alle persone perbene". Un amico su Facebook lo ricorda così: "Non dovevi farlo, non dovevi fare questa minchiata, ora come facciamo senza di te?".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Si ricorda che c'è una linea verde sempre attiva alla quale rivolgersi per le richieste di aiuto. E’ “Helpline – Telefono giallo”, progetto per la prevenzione del suicidio realizzato dall’Asp di Palermo in collaborazione con l’”A.F.I.Pre.S. (Associazione Famiglie Italiane Prevenzione Suicidio) Marco Saura”. Al numero gratuito 800 011 110 rispondono operatori qualificati e opportunamente formati. Dell’equipe fanno parte psicologi, sociologi, psicoterapeuti e tecnici della riabilitazione psichiatrica.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • L'entrata da Mondello, poi il volo su via Libertà: attesa per l'esibizione delle Frecce Tricolori

  • Donna incinta positiva al Coronavirus ricoverata al Cervello: è tornata a Palermo da Londra

  • Mega rissa a Ballarò, in trenta si affrontano a pugni e sprangate: ferito anche un bambino

  • Incidente tra via Libertà e via Notarbartolo, medico cinquantenne muore dopo 10 giorni

  • Sembra un'ape ma non è, in estate arriva il bombo: come riconoscere questo insetto

  • Negativa a 3 tamponi, torna positiva al Covid: "Così sono ripiombata nell'incubo"

Torna su
PalermoToday è in caricamento