Tragedia nel giorno di Santo Stefano, carabiniere si suicida alla Banca d’Italia

E' accaduto in mattinata nella filiale di via Cavour, dove un appuntato di 52 anni si sarebbe sparato un colpo di pistola mettendo fine alla propria vita. Fuori parenti e amici in lacrime. Sul posto Ris e 118

Tragedia nel giorno di Santo Stefano, carabiniere in servizio si suicida alla Banca d’Italia. Un appuntato di 52 anni si è sparato questa mattina, poco dopo le ore 9, nei locali della filiale palermitana di via Cavour, durante un servizio di piantonamento che avrebbe terminato di lì a poco. Appresa la notizia sono immediatamente arrivati alcuni colleghi, la polizia mortuaria del Comune e un'automedica del 118.

Fuori dall’ingresso di via Villaermosa si sono riuniti amici e parenti, travolti dalla notizia e persi nelle loro lacrime. Dopo l’accaduto sono intervenuti i soccorritori, ma al personale non è rimasto altro da fare che constatare il decesso. Sul posto anche i Ris per effettuare i rilievi di rito e stabilire l'esatta dinamica dei fatti.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Scene da far west ai Danisinni, sparatoria in strada: tre feriti, coinvolta una ragazza

  • "Battute sui siciliani": milanese cacciato da un b&b in centro

  • La mafia imponeva i suoi buttafuori nei locali notturni: scattano 11 arresti

  • Suicidio in carcere, detenuto palermitano di 20 anni si toglie la vita

  • I boss decidevano i buttafuori dei locali: ecco i nomi di tutti gli arrestati

  • Precipita da una balconata: grave giovane palermitano

Torna su
PalermoToday è in caricamento